MOTORI
25.06.08 - 11:570
Aggiornamento : 10.11.14 - 16:30

La futura Ferrari-Enzo

MARANELLO - Il concetto "Millechili" sarà mantenuto anche per la nuova Ferrari-Enzo sulla quale stanno lavorando i tecnici di Maranello. Una supercar a due posti con un peso inferiore ai 1000 chili fedele all'idea che diminuendo il peso della vettura si possa diminuire il consumo di carburante. Un risparmio di carburante del 40% ed una riduzione delle emissioni del 25%, senza scordare e trascurare le prestazioni da super-sportiva, sono gli obiettivi conclamati dalla Scuderia.

Con ogni probabilità si dovranno attendere almeno due anni per poter mettere le mani sui 600 CV previsti per il nuovo gioiello del cavallino. Il nome e la livrea definitiva non sono ovviamente ancora stati divulgati (l'immagine in apertura rappresenta un'ipotesi, ndr) ma stando alle prime informazioni la forma non dovrebbe essere troppo diversa dal modello precedente.

Costrutita attorno ad una scocca in alluminio simile a quella della F430 di casa Ferrari, ma dal passo allungato a 264.9 centimetri, la nuova Enzo sarà equipaggiata da un V10 che rompe con la tradizione di Maranello abituata ad equipaggiare i proprio gioielli da strada con dei V8 o V12. L'esperienza Ferrari con i V10 ha però portato a cinque titoli mondiali di Formula 1 consecutivi; non vi sono quindi dubbi sulla qualità e le prestazioni del nuovo motore.

La cura dimagrante alla quale sarà sottoposta la nuova auto le faranno perdere 300 kg, con i suoi 1000 kg sarà di soli 98,2 kg più pesante della Lutus Elise ma al contempo più leggera della Mazda MX-5 Miata: due delle sue più acerrime rivali in fatto di peso. Oltre a garantire prestazioni difficilmente eguagliabili, si parla infatti di un'accelerazione da 0 a 100 km/h di poco superiore ai 3.5 secondi e di oltre 350 km/h di velocità massima, il V10 riuscirà a garantire un rapporto peso-potenza di prim'ordine superiore solo alla Caparo T1 ed alla SSC Ultimate Aero ma migliore rispetto ad altre due supercar: la Saleen S7 e la Bugatti Veyron che può vantare un motore da oltre 1000 cavalli.

Come già detto le forme definitive non sono ancora state definite e rivelate al pubblico, ciò che però si sa e che le sospensioni attive garantiranno la migliore tenuta di strada possibile migliorando quindi l'efficienza aerodinamica.

La produzione limitata, alle ultime informazioni si prevedono un numero attorno alle 300 unità, ed il prezzo da capogiro, si presume possa essere attorno al mezzo milione di franchi, ne faranno senza dubbio un oggetto molto raro.

Foto apertura: Internet

TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile