Immobili
Veicoli
“Olga” e la dura vita parallela di un'atleta rifugiata in Svizzera
Cineworx
+3
CANTONE
24.11.21 - 18:300
Aggiornamento : 25.11.21 - 13:20

“Olga” e la dura vita parallela di un'atleta rifugiata in Svizzera

La pellicola di Elie Grappe, già nelle sale del cantone, racconta una storia toccante e assolutamente realistica

LUGANO - Giovanissima atleta della nazionale di ginnastica artistica ucraina, Olga non ha quasi nulla al di fuori di parallele e trave. Fatta eccezione per sua madre, giornalista in prima linea in un momento parecchio delicato per il suo Paese.

Dopo un attentato in cui entrambe rischiano la vita, la giovane viene mandata in Svizzera (perché per metà lo è, e ha anche il passaporto) per uno stage con la nazionale rossocrociata. Nel frattempo, in Ucraina, esplodono le proteste dell'Euromaidan con una mobilitazione di massa e altrettanto forti rappresaglie governative.

Con la testa, e il cuore, da tutt'altra parte a Olga le montagne innevate e la struttura per lo sport d'élite di Macolin sembreranno tutto un altro pianeta. Anche le interazioni con le nuove compagne di squadra, a malapena tollerate e con cui comunica con un francese claudicante, non saranno affatto facili.

Sono queste le interessanti premesse di “Olga”, pellicola di Elie Grappe decisamente ambiziosa e che mette in scena vere atlete di caratura internazionale (e ci sono anche le due ticinesi Thea Brogli e Caterina Barloggio). 

Il risultato, fra spettacolari gesti tecnici e prove sincere e realistiche, è davvero tutto da guardare. Plus da citare è senz'altro l'uso della camera e le scelte di regia che - come le piroette delle protagoniste - sanno stupire anche se non sempre... atterrano in piedi.

Uscito nelle sale ticinesi giovedì scorso (e candidato rossocrociato agli Oscar), può essere visto nelle sale di Acquarossa, Ascona, Bellinzona, Lugano e Mendrisio.

Cineworx
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
STATI UNITI
6 ore
L'assalto a Capitol Hill diventerà un film
Si chiamerà "J6" e sarà diretto da Billy Ray, che subito dopo il 6 gennaio si recò a Washington per le interviste
ITALIA
7 ore
Bomba su Michelle Hunziker: dopo l’addio a Trussardi torna con Eros?
Il portale Dagospia ha lanciato una clamorosa indiscrezione sulla presentatrice
STATI UNITI
14 ore
È morto Meat Loaf
Il cantante e rocker americano aveva 74 anni e si è spento attorniato dai suoi cari
STATI UNITI
15 ore
Lo sgambetto del Covid ad Adele che all'ultimo annulla i suoi show a Las Vegas
«Metà della troupe è positiva, non siamo pronti», la notizia in lacrime su Instagram a 24 ore dall'inizio
FOTO
BRASILE
16 ore
È morta Elza Soares
La celeberrima cantante brasiliana aveva 91 anni e si è spenta per cause naturali in casa sua
ITALIA
1 gior
Belen, un post sembra confermare il ritorno con De Martino
«Non è mai troppo tardi per riprendere quel sogno», scrive l’argentina: parla di Stefano?
ITALIA
1 gior
Come reagire al catcalling? «Mi giro, guardo e me ne vado»
Cristina D'Avena ha illustrato in radio il suo modo di rispondere agli apprezzamenti non richiesti
ITALIA
1 gior
Fedez, doppio regalo extralusso alla Ferragni
Un bracciale da (almeno) 300mila euro e serata esclusiva al ristorante di Cracco i doni del rapper
ITALIA
1 gior
Gianni Morandi: «Nella vita ci vuole anche c...»
Lo sa bene il cantante, che oltre a decenni di popolarità ha sperimentato cosa significhi essere messo da parte
STATI UNITI
1 gior
Il rap è arte, «non un'arma per ottenere condanne in tribunale»
Proposto un disegno di legge perché i testi musicali non vengano utilizzati come prove penali. La scena rap alza la voce
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile