Immobili
Veicoli
Bindu De Stoppani torna con una serie tv firmata Netflix e un nuovo film
Netflix
+2
Lugano
19.10.21 - 06:000

Bindu De Stoppani torna con una serie tv firmata Netflix e un nuovo film

Una romantic comedy e il dramma di un'amicizia sono i progetti a cui la regista ha lavorato negli ultimi anni

LUGANO - Come nasce una serie tv? A volte passando per un Autogrill. È successo a Bindu De Stoppani, prima attrice e poi regista, di origini ticinesi che ha avuto l'opportunità di lavorare a un progetto sul set con Netflix, in uscita il 27 ottobre.

Originaria di Ponte Tresa, nata in India e con casa a Londra, Bindu De Stoppani inizia la sua carriera come attrice e appare per la prima volta sul grande schermo al fianco di Leonardo di Caprio nel film "The Beach" diretto da Danny Boyle. Negli anni è passata dalla recitazione alla regia, prima teatrale e poi cinematografica. Una carriera non sempre semplice che esige partenze e lunghi soggiorni lontano da casa e amici. «Fare la mamma e la regista non è sempre facile da gestire. Ma credo sia importante come donna e come regista femmina mostrare al mondo che questi due ruoli possono coincidere», così racconta la ticinese da Londra.

Questo mese la regista torna sugli schermi non solo con un film, ma anche con una serie tv, ispirata a un libro di Silvia Zucca. «Ero in viaggio dal sud Italia verso la Svizzera e avevo bisogno di un libro da leggere. Ci siamo fermati in un autogrill e lì l'ho trovato: "Guida astrologica per cuori infranti". L'ho letto tutto d'un fiato ridendo ad alta voce e subito ho capito che sarebbe potuto diventare una fantastica serie tv».

«Le riprese sono iniziate a Torino nel mese di febbraio. La prima stagione l'abbiamo finita ad aprile», spiega la regista. La storia è una romantic comedy caratterizzata dal tema dell'astrologia: «Ho pensato che questo potesse essere un punto di conversazione molto interessante, quasi tutti conoscono il proprio segno astrologico. Perciò mi sembrava un bel modo universale per raccontare una storia che è fondamentalmente classica».

Sempre questo mese, in anteprima a Lugano sabato 23 ottobre alle 14:30 all’Iride e poi trasmesso dalla Rsi il 26 ottobre, è in uscita "40enni in salita", di cui Bindu De Stoppani non è solo regista, ma anche sceneggiatrice. «Cosa succede quando le donne devono lavorare insieme e non tirare una contro l'altra? Mio marito era partito per il Marocco con degli amici per scalare il Jbel Toubkal e mi sono chiesta: e se fossero state tutte donne? Quali sarebbero state le problematiche, che tipo di conversazioni avrebbero avuto?».

La storia tratta di tre amiche che si ritrovano a distanza di 20 anni e salgono in montagna per disperdere le ceneri di un'altra donna che faceva parte del gruppo. Hanno questioni irrisolte che si riaprono come burroni e il dramma della morte da elaborare. «In ogni storia drammaturgica deve esserci un problema e la morte mi sembrava un bel lancio. La quarta amica mancante era sempre stata quella che portava queste donne insieme e le spingeva a esprimere il meglio di loro stesse».

Le riprese sono iniziate dopo la fine del primo lockdown. «All'inizio è stato uno shock, dopo tre mesi chiusi in casa ritrovarsi in uno spazio aperto il 98% del tempo. La prima settimana è stata la più difficile perché ci trovavamo a duemila metri e può essere dura se non sei abituato a questo tipo di ambiente». All'anteprima luganese sarà presente anche Bindu De Stoppani.

La regista si è anche espressa sulle difficoltà in cui una donna può incorrere nel mondo del cinema: «La più grande difficoltà è cercare di convincere le persone a cui proponi le storie che il punto di vista femminile ha un valore. Il fatto è che non bisognerebbe convincere, non dovrebbe essere necessario».

Netflix
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
STATI UNITI
15 ore
L'assalto a Capitol Hill diventerà un film
Si chiamerà "J6" e sarà diretto da Billy Ray, che subito dopo il 6 gennaio si recò a Washington per le interviste
ITALIA
16 ore
Bomba su Michelle Hunziker: dopo l’addio a Trussardi torna con Eros?
Il portale Dagospia ha lanciato una clamorosa indiscrezione sulla presentatrice
STATI UNITI
23 ore
È morto Meat Loaf
Il cantante e rocker americano aveva 74 anni e si è spento attorniato dai suoi cari
STATI UNITI
1 gior
Lo sgambetto del Covid ad Adele che all'ultimo annulla i suoi show a Las Vegas
«Metà della troupe è positiva, non siamo pronti», la notizia in lacrime su Instagram a 24 ore dall'inizio
FOTO
BRASILE
1 gior
È morta Elza Soares
La celeberrima cantante brasiliana aveva 91 anni e si è spenta per cause naturali in casa sua
ITALIA
1 gior
Belen, un post sembra confermare il ritorno con De Martino
«Non è mai troppo tardi per riprendere quel sogno», scrive l’argentina: parla di Stefano?
ITALIA
1 gior
Come reagire al catcalling? «Mi giro, guardo e me ne vado»
Cristina D'Avena ha illustrato in radio il suo modo di rispondere agli apprezzamenti non richiesti
ITALIA
1 gior
Fedez, doppio regalo extralusso alla Ferragni
Un bracciale da (almeno) 300mila euro e serata esclusiva al ristorante di Cracco i doni del rapper
ITALIA
1 gior
Gianni Morandi: «Nella vita ci vuole anche c...»
Lo sa bene il cantante, che oltre a decenni di popolarità ha sperimentato cosa significhi essere messo da parte
STATI UNITI
2 gior
Il rap è arte, «non un'arma per ottenere condanne in tribunale»
Proposto un disegno di legge perché i testi musicali non vengano utilizzati come prove penali. La scena rap alza la voce
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile