Immobili
Veicoli
Quello struggente e poetico ritratto di un'America che vive su quattro ruote
Imago/ZumaWire
+3
CINEMA
02.03.21 - 06:300
Aggiornamento : 13:12

Quello struggente e poetico ritratto di un'America che vive su quattro ruote

“Nomadland”, con una strepitosa Frances McDormand, è l'inedito ritratto di un popolo che segue le stagioni e il lavoro

LUGANO - Nell'immensità delle distese degli Stati Uniti, quelle che le telecamere di cinema e serie non riprendono mai, un giorno una miniera chiude e con essa scompare dalla faccia della terra un paesino. Niente più codice d'avviamento postale, niente più lavoro, niente più niente.

Per chi lì ci abitava è un esodo, c'è chi trova una nuova casa, una nuova carriera. E chi, come Fern, invece perde tutto. Anche il marito, che fra i sassi ci ha lavorato fino a morire del male del secolo.  Per lei inizia così una vita da nomade, fra gli Stati Uniti seguendo le stagioni in cerca di lavoro.

A dicembre si impacchetta da Amazon, in primavera i camping, l'estate allo Zoo e l'autunno a raccogliere sacchi di patate. Così, ciclicamente. Fern però non è sola, è un membro di una tribù enorme, un popolo di gente tagliata fuori da tutto che, in maniera dignitosa, semplicemente vive.

Questo è “Nomadland” della regista Chloé Zhao, per molti la pellicola più notevole di questa anomala annata cinematografica. Lo vedremo al cinema a partire dal 24 marzo, se saranno aperti e ce lo auguriamo, anche perché il film in questione merita di essere visto sul grande schermo.

«Sono una senzatetto, non una senzacasa», così si definisce Fern - interpretata da quel mostro sacro che ormai è Frances McDormand - e che viene ripresa durante i suoi 12 mesi di vita per la strada. «È stato un salto nel buio, l'atterraggio mi ha colpita duramente», ha confermato lei stessa nella conferenza stampa post-visione del film concessa a noi giornalisti, «ho letto il copione, ma l'impatto con la realtà del vivere per la strada è stato fortissimo».

Un anno, il suo e quello del suo personaggio, fra le pareti di lamiera di un van plasmato giorno dopo giorno per diventare un'abitazione. Visitando scorci mozzafiato - fra il gelido Nord e il torrido Sud - e incontrando quel popolo che bazzica per le strade di una nazione fra le più enormi al mondo.

Un nugolo di teste brizzolate e bianche, gente che - verso la fine della vita - per un motivo o per l'altro è restata senza lavoro, senza famiglia e senza casa. La pensione non basta, quindi bisogna spostarsi in cerca di lavoro, ma anche per placare una sorta d'irrequietezza esistenziale da chi si ferma è perduto.

“Nomadland” è un'opera poetica, legata alla semplicità e alla dignità del vivere senza giudizi e senza confini, ma è anche uno spietato saggio giornalistico - tratto da un libro d'inchiesta - che racconta un'America, fatta di lavori temporanei e carovane, che quasi nessuno conosce. La voglia di fare cronaca è il motore del copione, ma finisce per dissiparsi a contatto con l'umanità e con le immagini.

Quello che ne esce è un ritratto commosso e affezionato di un popolo di ultimi, i nomadi dell'era moderna, che procedono per la loro strada - perché la loro vita è la strada, e sulla strada si spegnerà - con umiltà, resilienza e un'inestinguibile solidarietà.

Imago/ZumaWire
Guarda tutte le 7 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA
13 min
Bomba su Michelle Hunziker: dopo l’addio a Trussardi torna con Eros?
Il portale Dagospia ha lanciato una clamorosa indiscrezione sulla presentatrice
STATI UNITI
7 ore
È morto Meat Loaf
Il cantante e rocker americano aveva 74 anni e si è spento attorniato dai suoi cari
STATI UNITI
8 ore
Lo sgambetto del Covid ad Adele che all'ultimo annulla i suoi show a Las Vegas
«Metà della troupe è positiva, non siamo pronti», la notizia in lacrime su Instagram a 24 ore dall'inizio
FOTO
BRASILE
8 ore
È morta Elza Soares
La celeberrima cantante brasiliana aveva 91 anni e si è spenta per cause naturali in casa sua
ITALIA
19 ore
Belen, un post sembra confermare il ritorno con De Martino
«Non è mai troppo tardi per riprendere quel sogno», scrive l’argentina: parla di Stefano?
ITALIA
22 ore
Come reagire al catcalling? «Mi giro, guardo e me ne vado»
Cristina D'Avena ha illustrato in radio il suo modo di rispondere agli apprezzamenti non richiesti
ITALIA
1 gior
Fedez, doppio regalo extralusso alla Ferragni
Un bracciale da (almeno) 300mila euro e serata esclusiva al ristorante di Cracco i doni del rapper
ITALIA
1 gior
Gianni Morandi: «Nella vita ci vuole anche c...»
Lo sa bene il cantante, che oltre a decenni di popolarità ha sperimentato cosa significhi essere messo da parte
STATI UNITI
1 gior
Il rap è arte, «non un'arma per ottenere condanne in tribunale»
Proposto un disegno di legge perché i testi musicali non vengano utilizzati come prove penali. La scena rap alza la voce
STREAMING
CANTONE
1 gior
Le "altre velocità" firmate Moraen
Un EP dai contenuti sperimentali e fortemente autobiografici per la musicista bellinzonese
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile