Imago
POLONIA
26.02.21 - 09:300

Multato per aver calpestato un'immagine della Madonna: cantante heavy metal polacco lancia una raccolta fondi per fare ricorso

«La Polonia sta diventando l'ultimo bastione del regime fondamentalista cattolico».

VARSAVIA - Un cantante heavy metal polacco recentemente condannato per blasfemia ha lanciato una raccolta fondi per fare appello contro la sentenza. È stato sanzionato per aver postato sui social una foto in cui calpesta un quadro della Madonna.

«La Polonia sta diventando l'ultimo bastione del regime fondamentalista cattolico», afferma Adam "Nergal" Darski in un video sulla pagina GoFundMe della sua colletta, che nel momento in cui scriviamo ha superato le 23'000 sterline (circa 29'000 franchi). «Molti casi di pedofilia nel clero vengono segretamente cancellati e i molestatori non affrontano quasi mai la giustizia - continua -. Mentre un artista è condannato in pochi giorni per cosa? Per aver postato una foto sui social? È un'assurdità».

Il 43enne, non nuovo a questo tipo di cause legali, sostiene di essere il bersaglio di «individui corrotti» e «organizzazioni» che lo «tormentano sotto il vessillo del dogma cattolico». «Ora devo affidarmi a strumenti più efficaci e a un'irremovibile artiglieria legale per battere finalmente questi ba*****i una volta per tutte», annuncia il cantante nel filmato. I fondi raccolti, sostiene, saranno usati per lui e per gli altri artisti accusati di blasfemia in Polonia.

Come riferisce "Notes from Poland", questo mese Darski è stato condannato al pagamento di una multa da 15'000 złoty (circa 3'680 franchi) per aver pubblicato su Facebook, nel settembre del 2019, una foto in cui calpesta con uno stivale una foto della Vergine Maria (v. più sotto). Ha fatto ricorso e, se dovesse perderlo, rischia una pena fino a due anni di reclusione, il massimo previsto in Polonia per la blasfemia.

A citare in giudizio il 43enne sono stati l'organizzazione giuridica ultraconservatrice Ordo Iuris e la Società Patriottica (Towarzystwo Patriotyczne). L'accusa: aver «offeso i sentimenti religiosi di quattro persone».

Adam Darski è il frontman dei Behemoth con il nome d'arte di Nergal ed è un "coach" a The Voice of Poland. Nel 2008 era già stato perseguito per blasfemia per aver strappato una bibbia durante un concerto a Gdynia, la sua città natale. Dopo svariati ricorsi le accuse erano state infine archiviate.

Negli anni "Nergal" ha poi collezionato altre accuse per aver bruciato una croce sempre durante un'esibizione, aver postato un video in cui agita il modello di un pene con un crocifisso attaccato all'estremità e aver modificato lo stemma nazionale polacco introducendovi dei «simboli satanici» come croci capovolte, corni e teschi. Lui si è sempre dichiarato non colpevole, ha rivendicato il suo diritto all'espressione artistica e ha escluso che il suo intento fosse offendere il sentimento religioso di alcuno. Nessuno di questi procedimenti si è ancora concluso con una sentenza cresciuta in giudicato di colpevolezza.           

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA
2 ore
Michelle Hunziker: «Io e Tomaso facciamo anche 500 km per una cena»
La presentatrice ha parlato del suo rapporto col cibo
ITALIA
6 ore
Belen e la passeggiata con Antonino: «Non ci siamo mai lasciati»
La coppia si fa fotografare insieme e l’argentina rompe il silenzio sulla crisi 
STATI UNITI
8 ore
Finalmente "Squid Game" è doppiato in italiano
Il primo gioco diventa così "Un, due, tre, stella!" invece di "Green Light, Red Light"
STATI UNITI
11 ore
24 occasioni per ascoltare Adele dal vivo
La superstar ritorna con "Weekends with Adele" al Colosseum del Caesars Palace
ITALIA
1 gior
Serena Grandi: «Io, martoriata dalla chirurgia estetica»
L’attrice ha pubblicato un’autobiografia in cui si pente di aver fatto ricorso al bisturi
ITALIA
1 gior
Claudio Santamaria: «Pensavo che Francesca fosse troppo bella per me»
L’attore ha parlato di come è nato il rapporto con la moglie
SVIZZERA
1 gior
"Loving Highsmith" apre le Giornate di Soletta
Il documentario sulla scrittrice è diretto da Eva Vitija
STATI UNITI
1 gior
Quella volta che Bradley Cooper si trovò un coltello puntato nella metro: «Una cosa da matti»
L'attore ha ricordato in un'intervista podcast quanto successogli nel 2019: «Ho fatto quello che non si dovrebbe fare»
STATI UNITI
1 gior
Raid della polizia a casa di Marilyn Manson
Il motivo riguarda le indagini per presunti abusi su diverse ex-fidanzate, sequestrati diversi supporti di dati
CANTONE
1 gior
Racconti fantastici, premiato "Solo testa" al concorso Altroquando
Mike Papa di Anagni, convincendo anche Giona A. Nazzaro, ha ottenuto il primo posto
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile