Immobili
Veicoli
Rita Ora scivola di nuovo sulle norme anti Covid: «Mi sento in colpa e provo vergogna»
Keystone
REGNO UNITO
07.12.20 - 16:150
Aggiornamento : 17:04

Rita Ora scivola di nuovo sulle norme anti Covid: «Mi sento in colpa e provo vergogna»

Dopo il caso della festa, si scopre adesso che la cantante britannica non ha rispettato una quarantena.

LONDRA - Seconda brutta figura di fila per Rita Ora. Non solo la cantante britannica ha partecipato a fine novembre a una festa in violazione alle norme anti coronavirus. Adesso si scopre pure che lo ha fatto a spregio della quarantena alla quale si sarebbe dovuta sottoporre per essere da poco rientrata dall'Egitto.

«Sono recentemente andata in Egitto per esibirmi a un evento aziendale per una società privata», ha ammesso la 30enne in una nota commentando le indiscrezioni del Mail On Sunday. «Al mio ritorno nel Regno Unito, avrei dovuto seguire le indicazioni del governo e mettermi in quarantena per il periodo richiesto (nella fattispecie 14 giorni, ndr) - ha aggiunto -. Come sapete, non l'ho fatto e per questo mi ero già scusata a inizio settimana (scorsa, ndr). Mi scuso di nuovo, senza riserve».

Come riporta la BBC, Ora - che si era offerta di pagare una multa di 10'000 sterline per la festa (ma non lo avrebbe ancora fatto) - ha annunciato adesso che donerà in beneficenza il compenso milionario ricevuto per il concerto in Egitto.

Conscia, però, di essere stata un cattivo esempio per i suoi fan, la 30enne li ha pregati di non essere altrettanto irrispettosi delle regole. E ha aggiunto: «Non vale la pena provare il senso di colpa e la vergogna che ho sentito questa settimana - ha scritto -. Ascoltate le indicazione del governo e le voci degli eroi dell'NHS (il sistema sanitario nazionale britannico, ndr) e prendete le precauzioni richieste».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile