Immobili
Veicoli
Keystone
Vin Diesel e Michelle Rodriguez, a Cuba nel 2016.
STATI UNITI
21.10.20 - 16:000

La saga di “Fast & Furious” potrebbe terminare con il numero 11

Lo sostiene una voce di corridoio (molto insistente), a dirigere le ultime tre pellicole potrebbe essere Justin Lin

LOS ANGELES - Dopo più di 20 anni sugli schermi, l'adrenalinica corsa di “Fast & Furious” potrebbe vedere il traguardo con la sua 11esima pellicola. A sostenerlo sono diverse fonti, riprese da altrettanti media americani ma non ancora da Universal. Il regista Justin Lin - che ha diretto diversi episodi della serie così come “F9” che uscirà nel 2021 - dovrebbe occuparsi anche degli altri (e ultimi) due completando così una trilogia.

La serie, rimasta sempre fedele a sé stessa a suon di macchinone, scoppi e sequenze d'azione esagerate, è una delle più redditizie di Hollywood con quasi 6 miliardi di dollari incassati in tutto il mondo. Solo l'ultimo episodio “The Fate of the Furious” è stato un botto da1.23 miliardi al botteghino. Con tio.ch e 20 minuti avevamo anche organizzato un'anteprima pomeridiana al CineStar che era andata molto bene.

Partito come un poliziesco sulla scena delle gare illegali della West Coast, la serie è sempre più virata sulle rapine esagerate e sui complotti internazionali. Al cast di sempre - composto da Vin Diesel, Michelle Rodriguez e Ludacris (così come il compianto Paul Walker) - si sono via via aggiunte altre grandi star dei film d'azione come Dwayne Johnson, Jason Statham e Charlize Theron.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
STATI UNITI / ITALIA
30 min
Perché a Miami gli esuli cubani distruggono i CD di Laura Pausini
La cantante è accusata di supportare il regime dell’Avana:colpa di una vecchia foto
ITALIA
3 ore
Aurora Ramazzotti: «Mi sento demoralizzata». Ed è lite con un fan
Un post della giovane conduttrice scatena la polemica su Instagram
STATI UNITI
5 ore
«Forse è facile dimenticarlo, ma io sono un essere umano»
Nuove dichiarazioni da parte di Amber Heard nelle battute finali del processo
STATI UNITI
11 ore
Addio ad Alan White
Il batterista degli Yes aveva 72 anni ed è deceduto nella sua residenza statunitense al termine di una breve malattia
CANTONE
15 ore
Festeggiare i 10 anni con un disco nuovo, dal sapore di nuovo inizio
È “Qualcosa in più” dei locarnesi Eleonor che diverte, convince e non vediamo l'ora di sentirlo suonato dal vivo
REGNO UNITO
22 ore
È morto Andrew Fletcher dei Depeche Mode
Il tastierista si è spento all'età di 61 anni
ITALIA
1 gior
Michelle Hunziker, Giovanni Angiolini e quell’annuncio che ancora manca
Dopo due mesi la relazione resta non ufficiale e lei direbbe agli amici di essere single
REGNO UNITO
1 gior
Aggressione sessuale, incriminato Kevin Spacey
Sono tre gli uomini che accusano il due volte premio Oscar
ITALIA
1 gior
Francesca Neri: «Mia madre non mi amava, ma l’ho perdonata»
L’attrice ha parlato della sua infanzia e del rapporto con il marito Claudio Amendola
STATI UNITI
1 gior
Il processo Depp-Heard potrebbe essere un vero punto di svolta
In positivo, superando lo stigma sui maschi vittime di violenza domestica, o in negativo con la morte di #MeToo
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile