Keyston
ITALIA
13.10.20 - 13:000

Ecco perché Arisa ha ceduto alle lusinghe del ritocchino

Lo ha raccontato in intervista al Corriere della Sera: «Speravo che mi sarei vista più bella e meno vuota»

MILANO - Aveva già parlato in passato di quella volta che aveva ceduto al richiamo della siringa del filler, Arisa, ma ha voluto tornare sull'argomento - e soprattutto sulle motivazioni alla base della sua scelta - in una recente intervista rilasciata al Corriere della Sera. 

Il fil rouge è uno: l'insicurezza legata al suo aspetto fisico, che l'ha accompagnata sin da bambina: «Alle medie non ero certo tra le ragazzine più carine. I compagni mi prendevano in giro per il naso o perché non avevo tanti vestiti. Per gli altri erano battute ma io le prendevo sul serio, mi pesavano».

Carburante per gli sfottò anche le sue origini umili: «Abitavo in campagna, mio padre ha sempre avuto gli animali e capitava che portasse a pascolare le pecore vicino alla strada dove passava l’autobus della scuola. Hanno iniziato a chiamarmi pecora, a dirmi che puzzavo...».

Un sentimento di inadeguatezza che si è poi manifestato, malgrado il successo, anche da adulta: «Ero alla ricerca di un modello di perfezione che mi stava mettendo in difficoltà. La società tende a farci sentire in difetto ponendo l’accento sull’estetica. Passavo il tempo a guardarmi allo specchio. Vedermi più bella pensavo fosse il modo per riempire dei vuoti, così ci sono cascata: ho iniziato a fare delle punturine, mi sono lasciata prendere».

Capito lo sbaglio, l'accettazione: «Solo ora sono riuscita a fare uno switch e superare quel senso di inadeguatezza che non mi faceva essere mai felice. Mi sento me stessa quando mangio quello che mi piace, anche se ho dei chili in più: non vengo dalla Norvegia, ma da una famiglia di donne che mangiano, cucinano. Ho capito che il nostro corpo dovrebbe essere l’espressione di chi siamo: non ha senso fingere. Ti piace mangiare? E mangia! Prima pensavo che avendo labbra più turgide sarai stata amata di più. Ma in quel tentativo non mi riconoscevo ed ero la prima ad amarmi meno».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA
4 ore
Svolta per Gabriel Garko, vicine le nozze con Gaetano
L’attore ha presentato il compagno alla madre: si pensa al matrimonio
CANTONE
7 ore
Con il “Rosso Magic” nel bicchiere un po' di Vallemaggia Magic Blues
Il vino, realizzato in collaborazione con Vini Delea, arriva a pennello per le Feste
GRIGIONI
10 ore
«Credo che i nostri clienti nemmeno conoscano Kanye West»
Il rapper ha trascorso qualche giorno nei Grigioni. E ha incontrato l'architetto Valerio Olgiati
STATI UNITI
13 ore
«Mia figlia 16enne vuole fare la modella? È grande abbastanza»
Heidi Klum, sui progetti futuri della giovane Leni e un pizzico di preoccupazione: «È un mondo bellissimo, ma duro»
ITALIA
16 ore
Claudio Baglioni: «Non mi sono mai rifatto»
Il cantante smentisce di essersi mai sottoposto a interventi estetici con una lettera aperta a un portale di gossip
LONDRA
19 ore
Xenia Tchoumi: «Fate un complimento al giorno e cambierete in meglio»
Ecco Empower Yourself, un "manuale" per la crescita personale. Guarda la video intervista su piazzaticino.ch
ITALIA
1 gior
Iva Zanicchi: «Mio fratello mi ha mandato un messaggio prima di morire»
L’uomo è morto di Covid-19, la cantante ha raccontato il suo dolore
REGNO UNITO
1 gior
Millie Bobby Brown stalkerata mentre fa shopping: «Dov'è il mio diritto a dire no?»
La 16enne attrice che interpreta Undici in “Stranger Things” ha raccontato sui social il suo spiacevolissimo incontro
REGNO UNITO
1 gior
Vip si mobilitano per comprare la casa di Tolkien e trasformarla in un museo
È stata lanciata una campagna internazionale di crowdfunding
STATI UNITI
1 gior
422mila dollari all'asta per tre chitarre di Van Halen
Il maggior successo l'ha ottenuto la Kramer "Frankenstrat" personalizzata
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile