Archivio Keystone
ITALIA
20.09.20 - 12:350

Addio a Rossana Rossanda, fondatrice del "Manifesto"

La giornalista e scrittrice aveva 96 anni

ROMA - La giornalista Rossana Rossanda, fondatrice del quotidiano comunista "Il Manifesto", è morta la scorsa notte a Roma. Aveva 96 anni. L'annuncio della scomparsa è stato dato dal giornale.

Nata a Pola il 23 aprile 1924, fra il 1937 e il 1940 Rossana Rossanda frequentò il liceo classico 'Alessandro Manzoni' di Milano e anticipò di un anno l'esame di maturità.

All'Università Statale di Milano fu allieva del filosofo Antonio Banfi; giovanissima partecipò alla Resistenza e nel 1946 si iscrisse al Partito comunista italiano (Pci) nel 1946. Nel 1958 entrò nel comitato centrale del Pci e grazie anche alla sua vasta cultura venne nominata dal segretario Palmiro Togliatti responsabile della sezione di politica culturale del Pci, che diresse dal 1963 al 1966.

Deputato alla Camera (1963-68), partecipò nel 1969 alla fondazione del mensile "Il Manifesto" con Luigi Pintor, Valentino Parlato, Lucio Magri, Aldo Natoli, Luciana Castellina, Massimo Caprara. Accusata di frazionismo, fu radiata dal Pci. Contribuì quindi alla costituzione del movimento politico del Manifesto militando poi nel Partito di unità proletaria per il comunismo (Pdup, 1976-79), di cui fu cofondatrice.

Tra i fondatori del quotidiano "Il Manifesto" nel 1971, che ha lasciato nel 2012 per discrepanze con l'allora nuova direzione, ne è stata più volte direttrice e, comunque, una delle figure più autorevoli e rappresentative.

Presso Einaudi di recente ha pubblicato l'autobiografico "La ragazza del secolo scorso" (2005), "Un viaggio inutile" (2008) e "Quando si pensava in grande" (2013). Il suo ultimo libro è "Questo corpo che mi abita" (Bollati Boringhieri, 2018).

Tra i suoi libri "L'anno degli studenti" (De Donato, 1968); "Le altre. Conversazioni sulle parole della politica" (Feltrinelli, 1979); con Pietro Ingrao e altri, "Appuntamenti di fine secolo" (manifestolibri, Roma 1995); con Filippo Gentiloni, "La vita breve" (Pratiche, 1996); con Carla Mosca, il libro-intervista all'ex terrorista Mario Moretti, "Brigate Rosse. Una storia italiana" (Anabasi, 1994).

Diversi i saluti e le dediche sui social media, in particolare Twitter, da amici, conoscenti e personalità di spicco del mondo di cultura e politica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA
1 gior
È il personal trainer Matia il nuovo amore di Gabriel Garko
L’attore aveva tenuto nascosta l’identità del partner
STATI UNITI
1 gior
Cher fa causa alla vedova di Sonny Bono per i diritti d'autore
In particolare, la cantante si riferisce alle canzoni realizzate insieme a Bono
ITALIA
1 gior
Ambra Angiolini sull’addio ad Allegri: «Ci si allontana da chi non c’è mai stato»
L'attrice ha utilizzato una citazione con parole piuttosto dure per la fine della sua storia d'amore
BELLINZONA
1 gior
Milena Vukotic a Bellinzona per Castellinaria
La popolare attrice riceverà il Castello d'Onore
ITALIA
1 gior
Elodie paparazzata con un affascinante modello
Dopo le voci della presunta crisi con Marracash la cantante fotografata insieme a Davide Rossi
SVIZZERA
1 gior
«Non ci guardiamo indietro», il grande ritorno dei 77 Bombay Street
Carichi, più saggi, e pieni di energia: l'atteso ritorno della band elvetica è ora realtà
ITALIA
2 gior
L’accusa della figlia di Ambra Angiolini ad Allegri: «L’ha tradita»
La 17enne Jolanda si è sfogata su Instagram contro l’ormai ex compagno della madre e contro Striscia la Notizia
Stati Uniti
2 gior
L'attore Jonah Hill chiede ai fan di non esprimersi più in merito al suo corpo
«Che siano commenti gentili o cattivi, non mi aiutano e non mi fanno sentire bene»
REGNO UNITO
2 gior
Daniel Craig e quella passione per i bar gay
L'ultimo interprete di James Bond ha raccontato di preferire, sin da giovane, i bar gay a quelli etero
REGNO UNITO
2 gior
Viaggi nello spazio? «Dovremmo prima salvare la Terra»
Secondo il Duca di Cambridge, «le grandi menti» dovrebbero concentrarsi prima sul nostro pianeta
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile