KEYSTONE
Nancy Ajram
LIBANO
05.08.20 - 10:000
Aggiornamento : 10:53

Le star libanesi sconvolte per Beirut

Mika, Mia Khalifa e Nancy Ajram hanno manifestato sui social il loro dolore per quanto avvenuto ieri.

BEIRUT - In queste ore varie star internazionali di origine libanese hanno espresso il proprio dolore per quanto accaduto a Beirut ieri pomeriggio.

«Quello che è successo, vite ferite o perse per sempre, mi spezza il cuore» ha scritto su Twitter la popstar Mika. Il cantautore è nato proprio a Beirut il 18 agosto del 1983 e, sebbene sia naturalizzato britannico, non ha dimenticato il suo paese natale. «La sofferenza è lancinante». 

Infine un ricordo personale: «Il mio cuore è con Beirut e il Libano. 4 anni fa proprio oggi in cui mi esibivo a Baalbek in Libano. Ho trascorso la mattinata a guardare le foto di quella sera. Concludo la giornata guardando queste terribili immagini di Beirut che mi fanno venire i brividi».

Altra star di origine libanese è Mia Khalifa. Ex pornostar ora impegnata come commentatrice sportiva e personaggio social, la 27enne ha condiviso sui social foto, video e notizie dell'esplosione, oltre a richieste di aiuto lanciate da varie organizzazioni.  

Praticamente senza parole Nancy Ajram, icona libanese del pop: «La lacrima resta», si limita a scrivere la star 37enne ai suoi quasi 29 milioni di follower su Instagram condividendo l'immagine di un occhio gonfio di pianto in cui si riflettono i colori della bandiera del suo Paese. "Pray for Lebanon" ("Pregate per il Libano") chiede il cantante Walid Toufic pubblicando l'immagine di una bandiera libanese sanguinante. «Fuoco, sii freddo. Pace su Beirut, Dio protegga il Libano e il suo popolo. Addio ai martiri del Libano», esclama la cantante Layal Abboud condividendo una foto simile.

Sconvolta e arrabbiata l'artista pop Elissa: «Ho il cuore a pezzi e sono in ansia per il mio Paese dopo quello che è successo», scriveva ancora ieri sera quando sperava che non ci fossero vittime. Col passare delle ore, la cantante 47enne ha però sfogato tutta la sua ira contro le autorità: «Questo Paese merita di meglio!», ha tuonato su Twitter. «Quelli che ci governano sono una maledizione e quelli che hanno causato quello che è successo oggi sono una maledizione nella maledizione», ha continuato.

La cantante sembra del resto essere stata colpita direttamente dallo scoppio. Sul social ha infatti condiviso le foto di un appartamento distrutto dalla deflagrazione, si suppone il suo: «Esausta, ma sono solo ferro e oggetti. Chi ci restituisce quelli che non ci sono più? Chi ci restituisce Beirut?», si chiede. E aggiunge rivolgendosi al presidente, Michel Aoun: «Liberaci da te, da tuo genero (il ministro degli Esteri Gebran Bassil, ndr) e dal tuo governo fallito: il mondo non riesce a credere a quanto è successo a Beirut».  

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 

💔🇱🇧وبتبقى الدمعة

Un post condiviso da Nancy Ajram (@nancyajram) in data:

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 

Un post condiviso da Walid Toufic | وليد توفيق (@walidtouficofficial) in data:

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 

#يا نار كوني برداً وسلاماً على بيروت#الله يحمي لبنان#يحمي شعب لبنان#وداعاً شهداء لبنان#

Un post condiviso da Layal Abboud ليال عبُّود (@layalabboud) in data:

 

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA
14 min
Elettra Lamborghini in crisi, il vestito da sposa non la convince
A pochi giorni la cantante va in panico e sveglia nella notte un amico vip
STATI UNITI
2 ore
«Al matrimonio di Harry e Meghan ho sentito le voci degli schiavi»
Protagonista di un appassionato sermone, il vescovo Curry ha rivelato cos'ha provato alle nozze reali.
FOTO
AUSTRIA
3 ore
Niente Ballo dell'opera di Vienna nel 2021
«Sarebbe stato irresponsabile» tenere l'evento, ha dichiarato il cancelliere Kurz
FRANCIA
4 ore
Susan Sarandon: «Mi propongono solo ruoli da donna morente»
In occasione dell'uscita di "Blackbird", l'attrice 73enne ha confessato le sue perplessità sul presente del cinema.
MONDO
5 ore
25 anni dopo, auguri PlayStation
Una console che nel lontano 1995 ha cambiato l'approccio al videogioco
LUGANO
6 ore
Uccio de Santis ha il Covid, slitta lo spettacolo
«Ci vedremo il 24 aprile 2021 e di tutta questa storia ci faremo solo una grossa risata»
CONFINE / CANTONE
8 ore
Due ticinesi in finale a "Scritture di lago"
La premiazione è in programma sabato 28 novembre a Como
ITALIA
12 ore
«Ho deciso di raccontare la mia versione dei fatti»
È uscito in libreria "Scegli di sorridere", il primo libro di Diletta Leotta
ITALIA
20 ore
Fedez multicolor: ora ha i capelli arcobaleno
Stravagante scelta di look per il rapper: ma c’è una ragione 
STATI UNITI
1 gior
L'assassino di John Lennon chiede scusa a Yoko Ono: «Mi dispiace»
In un'udienza per la libertà condizionata, Mark Chapman ha assicurato di essere pentito per il dolore che le ha causato.
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile