Keystone
REGNO UNITO
21.10.19 - 15:000

Elton John: «Ecco perché non riesco a guardare Bohemian Rhapsody»

Non perché il film sia brutto ma perché voleva troppo bene a Freddie Mercury come svelato a GQ: «Il nuovo Re Leone? Una delusione enorme»

LONDRA - Ha raccontato la sua vita in un'autobiografia ("Me") di recente pubblicazione e anche in un film ("Rocketman"). Malgrado ciò, Elton John, sembra avere qualche problema con la pellicola biografica di uno dei suoi più cari amici: Freddie Mercury.

Come rivelato dal 72enne sulle pagine di GQ, lui "Bohemian Rhapsody" non è proprio mai riuscito a guardarlo: «No, non ce la potevo fare. Ero troppo vicino a Freddie. Ne ho visti dei pezzetti qua e là, e Rami Malek è davvero fantastico. Ma Freddie era il mio più caro amico, per me guardarlo è semplicemente impossibile».

Le due rock-star si erano avvicinate durante la loro tumultuosa ascesa alla notorietà, negli anni '80: il frontman dei Queen assieme al beatle George Harrison e Bob Dylan avrebbero assistito a uno dei momenti più bassi del cantante di "Tiny Dancer" durante un party a Los Angeles. Sarebbe poi stato proprio Mercury, riportano le pagine di "Me", a fare pressioni affinché John andasse in clinica per disintossicarsi.

Secondo lui, comunque, non si può paragonare "Rocketman" a "Bohemian Rhapsody", soprattutto per la gestione delle scene di sesso gay e degli aspetti più estremi della vita da rockstar: «Con i produttori abbiamo discusso a lungo della differenza fra i due film», ricorda il cantante, «io ho detto: "Non possiamo mica raccontare la mia vita in quel modo lì!". Intendiamoci "Bohemian" è un prodotto di un altro tipo, ha rilanciato i Queen, i loro dischi si vendono ancora alla grande».

Un altro sassolino dalla scarpa riguarda il remake del "Re Leone". Lui, autore delle celeberrime musiche originali, lo ha trovato «un'enorme delusione». Questo perché: «Le canzoni sono state private di tutto il divertimento e della magia, della pellicola del 1994 erano una parte fondamentale».

E anche il fatto di essere stato snobbato in fase creativa lo ha molto addolorato: «La direzione della produzione era completamente diversa, semplicemente non mi volevano... la cosa mi ha reso davvero molto triste».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
STATI UNITI
11 ore
In vendita il loculo accanto a quello di Marilyn
Bastano 475 mila dollari, la metà del prezzo richiesto un anno fa, per aggiudicarselo
STATI UNITI
18 ore
Netflix si compra un pezzo di Hollywood
All'Egyptian Theatre era stata ospitata la prima del primo film hollywoodiano, quasi cento anni fa.
ITALIA
1 gior
Barbara D’Urso choc: «Non faccio sesso da anni»
La dichiarazione della conduttrice ha lasciato a bocca aperta i fan
ITALIA
1 gior
Belen e Stefano, lite furibonda prima della crisi
Spuntano alcuni retroscena sulla nuova separazione della coppia
STATI UNITI
1 gior
Una mega festa da New York per David Guetta
Il dj francese ha lanciato un altro evento per raccogliere fondi
REGNO UNITO
1 gior
Principe William: «Per non soffrire di ansia, non mettevo le lenti a contatto»
In questo modo non vedeva i volti di coloro che erano giunti per ascoltarlo, ha dichiarato in un'intervista
CANTONE
1 gior
Con “Prendere e partire” degli Eleonor il viaggio si fa in musica
Il trio locarnese ritorna con un singolo a tutta estate davvero irresistibile fra musica pop e cantautorato
ITALIA
2 gior
Verdone contro tutti: attacca colleghi, amici, giornalisti
Alla soglia dei 70 anni l’attore ha fatto un lungo elenco di chi non sopporta più
REGNO UNITO
2 gior
La quarantena secondo Martin Scorsese
Il grande regista ha filmato la sua esperienza e stasera la Bbc lo manderà in onda
LOCARNO
2 gior
James Blunt e Nek confermati per Moon&Stars 2021
I due artisti facevano parte della line-up di quest'anno
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile