Immobili
Veicoli
Sì, "Joker" è davvero una bomba (ma ci ha fatto un po' paura)
Warner Bros.
"Joker" sarà nelle sale a partire dal 4 ottobre.
+20
CANTONE
02.10.19 - 06:010
Aggiornamento : 09:51

Sì, "Joker" è davvero una bomba (ma ci ha fatto un po' paura)

La storia del supercattivo più famoso dei fumetti è un film-trionfo di quelli da incorniciare. E Joaquin Phoenix è davvero impressionante

LUGANO - Scheletrico, dalla risata isterica costante e assolutamente senza scrupoli. Sono ben pochi i (super) cattivi in grado di rubare letteralmente la scena agli eroi della carta stampata, ma il Joker è sicuramente uno di questi. Alla faccia del caro vecchio Batman.

Trasportare su pellicola la sua sociopatia, il suo cinismo e la sua pura e semplice follia è stata una prova che ha segnato intimamente anche attori di calibro, come Jack Nicholson e soprattutto l'indimenticato Heath Ledger.

Ora, in questo “Joker”, il testimone passa a un altro grande interprete, Joaquin Phoenix, in una film che ha già vinto il Leone d'oro a Venezia. Una bella rarità quando si parla di supereroi al cinema.

Ma se già sappiamo quale sarà il risultato finale, ovvero la ridanciana nemesi dell'uomo-pipistrello, quello che ci manca sono i pezzi iniziali del puzzle e sono su questi che si concentra la pellicola diretta da Todd Phillips (“A star is born”).

Arthur Fleck è un pagliaccio professionista che vive con sua madre in un miserabile palazzone della periferia di Gotham City. Sogna da sempre di esordire come comico e, da sempre, soffre di una lunga serie di disturbi psichiatrici tra i quali c'è anche un'inarrestabile risata isterica che si presenta nei momenti meno opportuni.

Fleck è un reietto fra (e come) tanti: psicologicamente martoriato e sofferente e in una società senza scrupoli «dove sono tutti pazzi». Un evento fortuito, una notte, lo trasformerà in un'icona di un inarrestabile e furibondo moto di protesta dei dimenticati.

“Joker”, che non è un film politico e tratta queste tematiche con la leggerezza del fumetto, in qualche modo però tocca diversi nervi scoperti della società contemporanea: spezzata, a due velocità e sempre più idiosincrasica. Il che da una parte è un bene – perché porta alla riflessione – ma anche un male per l'influenza che potrebbe avere su alcuni soggetti a rischio. Non è un caso che negli Stati Uniti l'allerta per l'uscita del film sia alta.

Al di là di tutto ciò, però, c'è il film. Ed è un gran bel film: diretto a modo, con una bellissima fotografia (Gotham mai così newyorchese), strepitosa colonna sonora e una prova magistrale di Phoenix che gli altri Joker non li ha nemmeno voluti guardare.

E il risultato si vede ed è da incorniciare.

Warner Bros.
Guarda tutte le 24 immagini
TOP NEWS People
ITALIA
1 ora
Tomaso Trussardi fotografato con un’altra donna dopo l’addio alla Hunziker 
Nel mirino del gossip il week-end dell’imprenditore sulla neve 
ITALIA
6 ore
Sfera Ebbasta presto papà, in arrivo un maschietto
L’artista ha svelato il sesso del bebè che aspetta insieme ad Angelina Fiol Lacour
STATI UNITI
9 ore
Il lato oscuro di Playboy: «Stare in quella villa mi ha segnata a vita»
Non solo lustrini, bikini e jet-set nella Mansion di Hugh Hefner. Una docuserie prova a raccontarne storie (e abusi)
ITALIA
21 ore
La “cinquina” di Gigi D’Alessio: è nato Francesco
Il cantante ha festeggiato con la compagna Denise Esposito la nascita del suo quinto figlio
STATI UNITI
22 ore
Anche Elton John ha il Covid
Il cantante ha dovuto rinviare due concerti previsti a Dallas
STATI UNITI
1 gior
Non Covid, ma problemi di produzione degli show...
Sarebbe questa la ragione reale della decisione presa da Adele, secondo Tmz che cita fonti del Caesars Palace
VIDEO
FRANCIA
1 gior
Charlotte Casiraghi apre la sfilata di Chanel... a cavallo
La figlia di Carolina di Monaco ha reso omaggio a una disciplina cara alla fondatrice della maison
SVIZZERA
1 gior
Latifa Echakhch allestirà il padiglione svizzero alla Biennale di Venezia
Il progetto s'intitola "The Concert" ed è stato concepito e realizzato insieme ad Alexandre Babel e a Francesco Stocchi
CINA
1 gior
Da qualche giorno in Cina “Fight Club” ha un finale completamente diverso
Ad accorgersi della novità, chi ha guardato il cult di David Fincher via streaming questo fine settimana
ITALIA
1 gior
Massimo Ranieri: «A 70 anni voglio un altro figlio»
Il cantante ha già una figlia che ha riconosciuto però solo quando aveva 24 anni
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile