Warner Bros.
+ 8
CANTONE
04.09.19 - 06:010

Sì, da cresciuti “It” fa molta molta meno paura

Il classico da brivido di Stephen King torna nelle sale da questo giovedì con il suo "Capitolo due" (dal cast notevolissimo). Ma riuscirà ancora a spaventarci?

LUGANO - Sono passati 27 anni da quell'orribile estate del 1989 e i ragazzini che hanno affrontato il terrificante Pennywise ormai non lo sono più. Si sono fatti grandi, hanno lasciato la città e sono andati avanti (più o meno) con le loro vite. C'è chi è diventato scrittore, chi ha fatto carriera, chi fa il comico e chi è diventata stilista ha sposato un marito violento.

Tutti sono cambiati, tranne uno, Mike, che è rimasto a Derry aspettando che “It” ritornasse a farsi vivo. E quando una notte il demoniaco pagliaccio ucciderà ancora il “Club dei perdenti” dovrà riunirsi e fronteggiare l'orrore. Torna nelle sale così, a 2 anni dal primo episodio, il remake cinematografico della miniserie-culto per la tv tratta dall'omonimo romanzo di Stephen King.

Dietro la macchina da presa c'è sempre Andrés Muschietti ma il cast è tutto nuovo. Al posto dei visi freschi (e perlopiù sconosciuti) della prima pellicola a questo giro ci sono un paio di gran bei nomi: James McAvoy (Bill), Jessica Chastain (Beverly) e Bill Hader (Richie). Il mostro, invece, è ancora una volta Bill Skasgård.

Meno adrenalinico e avventuroso del precedente, “It - Capitolo due” punta più sull'aspetto psicologico e analitico. Una scelta, portata avanti da numerosi flashback, che funziona solo in parte smorzando un po' il ritmo – e il film dura quasi 3 ore – e spaventando davvero pochino.

Nella parte finale, per fortuna, le cose migliorano parecchio e durante la resa dei conti il film ritrova la sua verve. Rispetto al predecessore, quindi, questo “Capitolo due” è un po' meno... tutto.

Colpa della scrittura che non riesce a dare brio a una parte un po' stanca anche nel telefim originale, delle invenzioni non così spaventose e del cast che, malgrado l'impegno, non brilla particolarmente (fatta eccezione per l'occhialuto Hader-Richie).

Da vedere? Anche sì, magari durante una serata fra amici, ma comprate molti pop-corn.

Warner Bros.
Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
VIDEO
STATI UNITI
2 ore
«Pure» e «zozze»: le donne come le vorrebbero gli uomini (e le altre donne)
Ecco il potente monologo sulle donne della Miranda Hobbes di "Sex & The City"
GALLES
4 ore
«Rapita e violentata», ecco perché Duffy sparì dalla circolazione
La cantante gallese ha rotto il silenzio raccontando in lungo post la sua traumatica esperienza
REGNO UNITO
7 ore
«Chiamatemi solo Harry!»
Il secondogenito di Diana non si sente già più un'Altezza Reale
FOTO E VIDEO
STREAMING
9 ore
Altered Carbon: la “coscienza digitale” torna su Netflix
Esce questo 27 febbraio la seconda stagione della futuristica serie che avrà come protagonista Anthony Mackie.
VIDEO
ITALIA
11 ore
Amadeus spiega le «buone pratiche quotidiane» contro il coronavirus
Il conduttore è il volto della campagna istituzionale del Ministero della Salute.
STATI UNITI
15 ore
I dieci migliori film per bambini che trovate ora su Netflix
La nostra selezione: da capolavori del passato a film di animazione che hanno fatto la storia recente del cinema
VIDEO
ITALIA
22 ore
Vittorio Sgarbi cacciato da Mediaset, fatale la lite con Barbara D’Urso
Il critico d’arte non può più partecipare alle trasmissioni del gruppo
ITALIA
1 gior
Coronavirus: Fedez ci scherza, la Ferragni annulla i viaggi
La coppia sembra approcciarsi diversamente all’emergenza 
FRANCIA
1 gior
Feticcio di Lagerfeld, Baptiste Giabiconi confessa: «La nostra storia era una fiaba»
Il modello: «Ci facevamo spesso le coccole». Sull'eredità dello stilista: «Non so nemmeno io quanti soldi siano»
ITALIA
1 gior
Magalli, ramoscello d’ulivo alla Volpe: «Un giorno faremo pace»
Il conduttore è tornato sulla querelle con la showgirl, con la quale ha collaborato per anni
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile