Warner Bros.
+ 8
CANTONE
04.09.19 - 06:010

Sì, da cresciuti “It” fa molta molta meno paura

Il classico da brivido di Stephen King torna nelle sale da questo giovedì con il suo "Capitolo due" (dal cast notevolissimo). Ma riuscirà ancora a spaventarci?

LUGANO - Sono passati 27 anni da quell'orribile estate del 1989 e i ragazzini che hanno affrontato il terrificante Pennywise ormai non lo sono più. Si sono fatti grandi, hanno lasciato la città e sono andati avanti (più o meno) con le loro vite. C'è chi è diventato scrittore, chi ha fatto carriera, chi fa il comico e chi è diventata stilista ha sposato un marito violento.

Tutti sono cambiati, tranne uno, Mike, che è rimasto a Derry aspettando che “It” ritornasse a farsi vivo. E quando una notte il demoniaco pagliaccio ucciderà ancora il “Club dei perdenti” dovrà riunirsi e fronteggiare l'orrore. Torna nelle sale così, a 2 anni dal primo episodio, il remake cinematografico della miniserie-culto per la tv tratta dall'omonimo romanzo di Stephen King.

Dietro la macchina da presa c'è sempre Andrés Muschietti ma il cast è tutto nuovo. Al posto dei visi freschi (e perlopiù sconosciuti) della prima pellicola a questo giro ci sono un paio di gran bei nomi: James McAvoy (Bill), Jessica Chastain (Beverly) e Bill Hader (Richie). Il mostro, invece, è ancora una volta Bill Skasgård.

Meno adrenalinico e avventuroso del precedente, “It - Capitolo due” punta più sull'aspetto psicologico e analitico. Una scelta, portata avanti da numerosi flashback, che funziona solo in parte smorzando un po' il ritmo – e il film dura quasi 3 ore – e spaventando davvero pochino.

Nella parte finale, per fortuna, le cose migliorano parecchio e durante la resa dei conti il film ritrova la sua verve. Rispetto al predecessore, quindi, questo “Capitolo due” è un po' meno... tutto.

Colpa della scrittura che non riesce a dare brio a una parte un po' stanca anche nel telefim originale, delle invenzioni non così spaventose e del cast che, malgrado l'impegno, non brilla particolarmente (fatta eccezione per l'occhialuto Hader-Richie).

Da vedere? Anche sì, magari durante una serata fra amici, ma comprate molti pop-corn.

Warner Bros.
Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
MONDO
6 ore

“El Camino”, critica e fan dicono sì

Generali consensi per il film Netflix basato su Breaking Bad: anche i più scettici non lo considerano un brutto film

REGNO UNITO
8 ore

Naomi Campbell: «Sono single, ma non sola»

La top model ha spiegato di avere difficoltà a trovare dei compagni seri nel suo ambiente, quello dello spettacolo

ITALIA
10 ore

Fedez si scusa con tutte le Veline: «Ho sbagliato a offenderle»

Il rapper ritratta davant al Tapiro d'Oro di 'Striscia la Notizia'

VIDEO
LUGANO / ITALIA
13 ore

Michelle Hunziker ringrazia i fan ticinesi

Dopo il grande successo della presentazione di Goovi la showgirl ha voluto spiegare quali sono i valori del suo brand

STATI UNITI
15 ore

Se Mariah scambia Jennifer con Reese

Svista per Carey durante un discorso di premiazione, colpa forse dell'emozione

STATI UNITI
1 gior

Hollywood piange Robert Forster

L'attore candidato agli Oscar nel 1997 con "Jackie Brown" è morto nella sua casa di Los Angeles per un cancro al cervello. Aveva 78 anni

STATI UNITI
1 gior

È nato il secondo figlio di Amber Rose

«Slash Electric Alexander Edwards... il mondo è tuo adesso» ha scritto il compagno su Instagram

REGNO UNITO
2 gior

Dopo due anni Harry Styles ha pubblicato una nuova canzone

Si tratta del primo singolo estratto dal nuovo album, di cui ancora non si conosce il titolo. Il brano invece si chiama "Lights Up"

STATI UNITI
2 gior

Chelsea Clinton tentata dalla politica

Per ora si tratta di indiscrezioni, ma molti osservatori non escludano possano trasformarsi in realtà

ITALIA
2 gior

«Sfrutto il mio corpo finché posso»

Justine Mattera, ospite di "Storie Italiane", ha spiegato che alla soglia dei 50 anni continua a lavorare con la sua immagine

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile