Keystone
STATI UNITI
20.08.19 - 10:000

Robert De Niro fa causa a un'ex-dipendente per 6 milioni di dollari

Perché passava le giornate a guardare Netflix al posto di lavorare per l'azienda del divo, il suo record? 55 puntate di "Friends" in 4 giorni

NEW YORK - Si presentava al lavoro, accendeva il computer e guardava Netflix per giornate intere. La sera, poi, si concedeva cene decisamente esose e le faceva pagare all'azienda.

La Canal Productions, che è di proprietà di Robert De Niro, quando l'ha scoperto non l'ha presa proprio bene. Come riportato Variety ha allontanato la donna questo aprile e le ha intentato causa per 6 milioni di dollari.

C.R.*, inizialmente assistente di De Niro, era stata promossa al posto di vice-presidente dell'azienda con uno stipendio da almeno 300'000 dollari all'anno. Lei, però, non aveva tenuto per nulla fede alla fiducia riposta passando le giornate a guardare serie tv «per un'esorbitante quantità di tempo», riporta la causa intentatale in tribunale a New York.

In gennaio la donna avrebbe guardato 55 puntate di "Friends" in quattro giorni, ordinando caviale per pranzo e andando poi a in un altro bistrot rinomato: Paola's. Ovviamente, tutto a spese dell'azienda. In totale, la donna avrebbe accollato alla ditta più di 30'000 dollari di pasti nell'arco di due anni e 32'000 dollari di Uber, senza contare le miglia aeree extra "scroccate" dal conto personale di frequent flyer De Niro.

Prima di lasciare la posizione, lei aveva anche consegnato una bozza per una lettera di raccomandazioni all'attore chiedendogli di firmarla. Cosa che lui si è rifiutato di fare.

*nome noto alla redazione

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
CANADA
12 ore
Ecco perché Harry e Meghan hanno scelto la Columbia Britannica
Una serie di fattori avrebbero spinto i Sussex a optare per l'isola di Vancouver
ITALIA
15 ore
Costanzo contro Hunziker: «Attacca Amadeus perché l’ha scartata»
Il conduttore contro Michelle per le critiche rivolte al direttore artistico di Sanremo
LOCARNO
17 ore
Questo è il nuovo manifesto del Locarno Film Festival
Che oggi ha svelato alcune anticipazioni per la sua 73esima edizione fra le quali spicca una Retrospettiva da primato
CANTONE
18 ore
Scilla Hess e la colonna sonora dei giovani che dicono «basta»
"Long Forgotten Road", il nuovo singolo in uscita venerdì, è un auspicio al cambiamento
ITALIA
22 ore
Da Junior Cally fino a Battisti: canzoni sessiste e cattive canzoni
La polemica ai brani del rapper a Sanremo non è la prima (e non sarà l'ultima), una breve storia del costante battibecco fra musica e morale
FOTO
CANTONE
23 ore
Sebalter e la "Gente simpatica" trincerata dietro uno smartphone
Domani esce il nuovo singolo del cantautore, primo esempio della sua transizione musicale verso l'electro-pop
STATI UNITI
1 gior
Bradley Cooper vestirà i panni di Leonard Bernstein
Nel suo nuovo film per Netflix l'attore, che sarà anche regista, interpreterà il grande direttore d'orchestra e compositore americano
ITALIA
1 gior
Fabio Volo a Salvini: «Vai a suonare ai camorristi, se hai le palle»
Lo scrittore, in diretta questa mattina su "Radio Deejay", ha duramente criticato l'ex ministro per la sua diretta Facebook di ieri. E non è il solo
CANADA / REGNO UNITO
1 gior
Harry e Meghan contro i paparazzi
Gli avvocati avvertono: la violazione della privacy dei Sussex configura potenzialmente il reato di molestie
REGNO UNITO
1 gior
Addio a Terry Jones, fondatore dei Monty Python
L'attore gallese aveva 77 anni ed era malato da qualche anno
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile