SCREENSHOT VIDEO
Tarantino dice di aver fatto un ritratto piuttosto fedele di Bruce Lee.
STATI UNITI
13.08.19 - 19:000
Aggiornamento : 23:42

Tarantino difende il suo Bruce Lee

Il regista replica alla figlia della star che aveva criticato la raffigurazione in "C'era una volta a... Hollywood": «Era un tipo arrogante»

LOS ANGELES - Quentin Tarantino ha replicato alle critiche giunte da parte di Shannon Lee, la figlia del compianto Bruce Lee, per come il padre è stato rappresentato in "C'era una volta a... Hollywood".

La star dei film sul kung-fu appare come uno sbruffone attaccabrighe che viene messo a posto dal personaggio di Brad Pitt. Nel corso di una conferenza stampa a Mosca il regista ha spiegato: «Bruce Lee era un tipo arrogante. Il modo in cui parla nel film non l'ho inventato del tutto, l'ho sentito nella realtà dire cose del genere. Se la gente dice: "Beh, non ha mai detto di voler picchiare Muhammad Ali", beh sì, l'ha fatto. Non solo lo ha detto lui, ma anche sua moglie, Linda Lee».

In merito al combattimento tra Lee e Cliff (ovvero Pitt), Tarantino aggiunge: «Cliff potrebbe sconfiggere Bruce Lee? Brad Pitt non sarebbe in grado di sconfiggere Bruce Lee, ma Cliff forse potrebbe. Se mi fate la domanda, 'Chi vincerebbe in un combattimento: Bruce Lee o Dracula?', sarebbe la stessa questione. È un personaggio immaginario. Se dico che Cliff può sconfiggere Bruce Lee, vuol dire che ho creato un personaggio immaginario in grado di battere Bruce Lee».

1 sett fa Quel Tarantino un po' feticista che convince così così
2 sett fa Quentin Tarantino: «Tutta la mia opera è violenza»
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile