Matute Photography by Mathias Bertrand
+ 4
CANTONE
18.04.19 - 06:010

Torna la Festa Danzante... e in Ticino si anticipa

Si parte infatti il 29 aprile con una serie di eventi al Museo Vela di Ligornetto

MENDRISIO - Dal 2 al 5 maggio torna la Festa Danzante in tutta la Svizzera, ma in Ticino l'appuntamento arriva in anticipo.

Si parte infatti il 29 aprile, con i festeggiamenti per la Giornata internazionale della danza. Al Museo Vincenzo Vela di Ligornetto sono previsti lo spettacolo multicolor 116th Dream, la mostra in 3D Triptyque di Antonello&Montesi e un incontro con la nota coreografa Béatrice Goetz fondatrice della basilese Mir Company nell’ambito del progetto “Patrimonio culturale, danza!” patrocinato dall’Ufficio federale della Cultura. Seguirà la presentazione di un estratto del lavoro “Break’in Hearts Reloaded” con la crew della P.A. Dance Academy di Lugano. 

Il programma è stato presentato ieri sera al Cinema Teatro di Mendrisio, dove ha avuto luogo la proiezione di “L'Opéra de Paris” del regista svizzero Jean-Stéphane Bron, nell'ambito della rassegna speciale “Cinema e danza, una storia d'amore”. I successivi appuntamenti sono previsti il 29 aprile al Rex di Locarno e il giorno successivo ai cinema Iride di Lugano e Forum di Bellinzona.


Susanna Drescher

Il fine settimana della manifestazione offrirà workshop, corsi, party, danze folcloristiche e balli negli spazi pubblici con il coinvolgimento di amatori e professionisti della danza. Grazie a un variegato e intenso calendario non mancheranno le possibilità per scatenarsi e divertirsi ballando. Per la prima volta arriverà in Ticino lo Swiss Battle Tour: allo Studio Foce il pomeriggio di sabato 4 maggio sarà dedicato a un contest di danze urbane con tanto di giuria di esperti che dovrà decretare il vincitore regionale, che avrà il compito di rappresentare il Ticino nella finale prevista a Friburgo domenica 5 maggio.

La Festa Danzante sarà anche un’occasione per conoscere progetti artistici originali: quella di sabato 4 maggio sarà una serata intensa e sul palco del Teatro Foce saliranno due artisti diversi per generazione e stile, ma accomunati da una ricerca che vede la danza contemporanea incontrare le danze urbane. Due “duetti”, uno firmato da Béatrice Goetz (già vincitrice del Premio svizzero di danza 2013-2015, con la sua Cie Mir), e l’altro creato dal giovane talentuoso artista francese Saief Sai con Nao Tazowa. Tra le “tête d’affiche”, il 5 maggio per il gran finale, il Teatro della Contraddizione e la Compagnia Sanpapié che presentano lo straordinario spettacolo Balerhaus, in cui viene ricreata una vera e propria balera, dove convivono danza, poesia, teatro, musica e tanto altro. Touch è la proposta del ticinese Filippo Armati - creata con Maria Vlasova: una performance intima ed esclusiva, pensata per pochi spettatori, in un appartamento privato, un modo originale per fare o farsi un regalo danzato.


Giona Beltrametti

Infine, segnaliamo i tre progetti tra i dieci selezionati del concorso nazionale faranno tappa alle nostre latitudini. L'inusuale performance Force del'ordre, creata dalla Cie Alias, che invita al ballo anche i più restii. Origami Landscapes della Cie Pipoka, una poetica pièce partecipativa che, come annuncia il titolo, usa la carta e gli origami. Infine giungerà lo spettacolo In Situ della Cie Budge che darà al pubblico la possibilità di diventare coreografi per un giorno.

Gli eventi della Festa Danzante nella Svizzera italiana sono previsti a Bellinzona, Lugano, Mendrisio, Locarno, Chiasso, Ligornetto e Poschiavo.

Il programma completo della manifestazione è consultabile al sito festadanzante.ch

Martin Reeve
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile