ITALIA
28.02.19 - 11:020

«Sono morta e resuscitata in 10 secondi»

Simona Ventura torna a parlare dell'aggressione al figlio Niccolò

MILANO - La conduttrice televisiva è tornata a parlare dell'aggressione che il figlio Niccolò Bettarini ha subito la scorsa estate all'uscita di una discoteca di Milano e durante la quale è stato accoltellato per ben undici volte.

Simona Ventura, ospite di Bruno Vespa, su Rai Uno, a "Porta Porta", ha ripercorso alcuni momenti di quel tragico episodio. «Io ero in Calabria per lavoro, ho risposto anche un po' stizzita a quella telefonata, erano le 5.30 del mattino. Dall'altra parte ho sentito piangere un'amica di Niccolò, che mi ha detto: "Tuo figlio è stato accoltellato". In quel momento sono morta e resuscitata nell'arco di 10 secondi», ha raccontato. «Ero disperata, ho cercato di anticipare il rientro ma non avevo coincidenze. Sta di fatto che sono arrivata da mio figlio molto dopo, e nel frattempo non sapevo più dove sbattere la testa», ha aggiunto.

Simona, a distanza di tempo, ha ancora difficoltà a parlare di quei terribili istanti, nonostante tutto quanto, ora, sia tornato alla normalità. «L'incubo più grande di ogni mamma è ricevere una telefonata come quella che ho ricevuto io. Credo che la mia famiglia sia veramente stata miracolata, perché questa storia poteva concludersi in modo molto più tragico», ha concluso.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile