Keystone
ITALIA
20.02.19 - 12:000

Michelle Hunziker e la fuga da “Adrian”

La showgirl racconta alla stampa italiana dei malumori scoppiati con la produzione di Adriano Celentano

MILANO - Del cartoon “Adrian”, attesissimo dai fan di Celentano, sulle frequenze di Canale 5, dopo due settimane di pausa, per lunedì 25 febbraio, non si hanno ancora notizie. Pare scomparso dalla circolazione.

Intanto, però, Michelle Hunziker si confessa con il Corriere della Sera riguardo all’abbandono dello show legato al cartone animato.

«Sono una grande fan di Adriano e continuerò a stimarlo come artista. Avevo creduto tanto in quel progetto - ha spiegato la showgirl - Quando mi hanno cercato per i live, mi sono precipitata. Ma è stata un’occasione persa. Mi dispiace anche tanto per Mediaset, per l’investimento di soldi. Lo dico da imprenditrice. Ma è stato impossibile lavorare in quelle condizioni in cui nessuno sapeva cosa fare».

E poi precisa: «Aspettavamo ore e ore, girovagando per lo studio, in attesa che arrivasse Celentano. Nel frattempo nessuno poteva prendere alcuna decisione. Un giorno finalmente l’ho visto e gli ho detto: “Adriano il pubblico vuole te, non la tua assenza”. Non c’è stato nulla da fare. Così ho deciso di andarmene. Con il senno di poi, ho fatto assolutamente la scelta giusta. Visto anche il cartone».

Michelle Hunziker non aveva visto il cartone prima di prendere parte al progetto: «Non ci è stato mostrato - sottolinea - l’ho visto da casa. C’è un momento in cui il protagonista, Adrian, salva due ragazze, molto sexy, poco prima aggredite da un gruppo di malviventi che ha tentato di stuprarle. Si rivolge a loro e dice: “Un bicchierino in meno forse vi avrebbe evitato l’increscioso approccio con quei tipi loschi”. Sinceramente quella scena mi ha raggelato. Sono la presidente di un’associazione che tutela le donne, Doppia Difesa: il nostro primo messaggio è quello che le vittime di violenza non devono mai sentirsi in colpa per nulla. Il mio ruolo e i miei valori sono incompatibili con messaggi di questo tipo. E mi riferisco esclusivamente al cartone, non al live».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
STATI UNITI
5 ore
Bradley Cooper vestirà i panni di Leonard Bernstein
Nel suo nuovo film per Netflix l'attore, che sarà anche regista, interpreterà il grande direttore d'orchestra e compositore americano
ITALIA
8 ore
Fabio Volo a Salvini: «Vai a suonare ai camorristi, se hai le palle»
Lo scrittore, in diretta questa mattina su "Radio Deejay", ha duramente criticato l'ex ministro per la sua diretta Facebook di ieri. E non è il solo
CANADA / REGNO UNITO
10 ore
Harry e Meghan contro i paparazzi
Gli avvocati avvertono: la violazione della privacy dei Sussex configura potenzialmente il reato di molestie
REGNO UNITO
12 ore
Addio a Terry Jones, fondatore dei Monty Python
L'attore gallese aveva 77 anni ed era malato da qualche anno
STATI UNITI
13 ore
“Star Trek: Picard”, Patrick Stewart arriva in plancia
Il franchise aggiunge l’ottavo capitolo alla sua lunga storia. Dal 24 gennaio su Amazon Prima di nuovo spazio al leggendario Picard
ITALIA
15 ore
J-Ax prepara il ritorno con “ReAle”, da solo…o quasi
Il 24 gennaio il rapper italiano torna con il suo nuovo album a distanza di oltre 4 anni dall'ultimo lavoro
BREGGIA
20 ore
«Ecco perché, nonostante i bocconi amari, torno a Sanremo»
Rita Pavone al Festival della canzone italiana, sempre avaro di soddisfazioni per lei, dopo 48 anni di assenza. Sul palco porterà “Niente (Resilenza 74)”, brano scritto dal figlio
STATI UNITI
1 gior
Prince, i familiari mollano le cause legali sulla morte
I parenti avevano citato in giudizio medici, clinica e farmacia per omicidio colposo
CANADA
1 gior
Harry è in Canada, la sua nuova vita comincia ora
Il principe si è ricongiunto con moglie e figlio
LOCARNO
1 gior
Antonio Ornano in scena a Locarno: «Un comico più libertà di espressione ha, meglio è»
Il volto noto di Zelig sarà al Teatro di Locarno questo sabato 24 gennaio con il suo spettacolo inedito “Non c’è mai pace tra gli ulivi”
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile