Facebook
ITALIA
13.02.19 - 16:300

Ferradini: «“Teorema”? Non la riscriverei»

Il cantautore non rinnega però il suo brano più famoso: «È stata la mia fortuna»

TORINO - Nell'epoca di #MeToo Marco Ferradini non riscriverebbe “Teorema”. «Credo che oggi sarebbe pericoloso come brano, probabilmente non lo riscriverei. C’è una violenza insensata verso le donne. Penso sia frutto dell’impotenza dell’uomo di accettare i propri limiti e che sfoga, frustrato, contro la meravigliosa capacità delle donne di essere mille cose insieme» ha dichiarato il cantautore nel corso di un'intervista al Corriere della Sera. «Gli uomini dovrebbero adorare la loro complessità. Invece ne hanno paura e alcuni, i più deboli, le vogliono distruggere».

Ferradini dice di essere stato il primo a meravigliarsi per il successo che ha avuto quella canzone, scritta dopo una cocente delusione d'amore. Ma non la rinnega: «È stata la mia fortuna. È stata spesso strumentalizzata, sia dagli uomini che dalle donne. Tutti ricordano il “Trattala male” e il “Nessuna pietà” ma non si soffermano sul finale che dice di lasciare aperta la porta del cuore e di evitare le strategie».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile