ISRAELE
06.02.19 - 12:050

Band dice no all'Eurovision: «Non violiamo lo Shabbat»

La band Shalva è data per vincente nella trasmissione tv "Stella futura" da cui esce il candidato ufficiale di Israele e si è vista respingere la richiesta di spostare la finale

TEL AVIV - Ancor prima di qualificarsi per l'Eurovision Song Contest, il gruppo israeliano Shalva ha dato forfait per la sua dichiarata contrarietà ad esibirsi durante lo Shabbat, giorno in cui si svolgerà la puntata finale della manifestazione in programma il 18 maggio prossimo a Tel Aviv.

Band composta in parte da giovani con disabilità fisiche e psichiche, Shalva è stata molto apprezzata da pubblico e critico ed è data per vincente nella trasmissione tv "Stella futura" da cui esce il candidato ufficiale di Israele. In previsione della loro possibile vittoria, Shalva ha chiesto agli organizzatori dell'Eurovision se fosse possibile spostare da sabato ad altro giorno la finale ma la risposta è stata negativa. Oggi il gruppo ha quindi annunciato il ritiro.

Israele, vincitore dell'edizione 2018 con Netta Barzilai, è Paese ospitante quest'anno dell'Eurovision Song Contest.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile