Immobili
Veicoli
Keystone / AP
STATI UNITI
16.09.18 - 15:410

Arrivano gli Emmy, Hollywood è in fermento

Chi vincerà? Tra i grandi favoriti ci sono "The Americans", "La fantastica signora Maisel" e "Atlanta"

LOS ANGELES - A poche ore dalla cerimonia degli Emmy, in programma nella notte tra lunedì e martedì, Hollywood è in fermento come di solito accade solo nella settimana degli Oscar.

Il fatto è che ormai non c'è più gerarchia fra cinema e televisione e così i premi che a settembre incoronano il meglio del piccolo schermo sono diventati importanti almeno quanto quelli assegnati per il cinema.

Chi vincerà questa edizione degli Emmy? I titoli della categoria miglior dramma sono tutti potenziali numeri uno: "The Americans" (FX), alla sua quinta e ultima stagione, avvincente e storicamente accurato racconto dell'America della Guerra Fredda, "The Crown" di Netflix, altrettanto accurato racconto della vita a corte della Regina Elisabetta II d'Inghilterra, il popolarissimo fantasy "Il trono di spade" (HBO), la favola distopica di "The Handmaid's Tale" (Hulu), il sentimentale "This is Us" (NBC) e "Stranger Things" (Netflix).

A parità di qualità, forse a fare la differenza sarà la stagione corrente. Se "Il trono di spade", la cui ultima stagione è uscita tempo fa, è già quasi stata confinata in un angolo recondito della debole memoria hollywoodiana, forse a vincere quest'anno sarà "The Handmaid's Tale", che piace soprattutto per il suo essere puntellata di riferimenti sociali e politici rilevanti nell'America del presidente Donald Trump. Così, anche se la statuetta, dicono i critici, dovrebbe andare alla stagione finale di "The Americans" a vincere sarà probabilmente la favola distopica che vede protagonista Elisabeth Moss, candidata fra le migliori attrici drammatiche insieme a Claire Foy, che interpreta la regina Elisabetta in "The Crown", Tatiana Maslany per "Orphan Black", Sandra Oh per "Killing Eve" Keri Russell, spia russa in "The Americans" e Evan Rachel Wood, androide con sentimenti in "Westworld".

A vincere probabilmente sarà la Moss, anche se a non dare un Emmy a Keri Russell si commette lo stesso peccato che era stato commesso anni fa, quando Elisabeth Moss non era stata premiata per "Mad Men". La declinazione al maschile della stessa categoria è composta da Jason Bateman per "Ozark" (Netflix) Milo Ventimiglia e Sterling K. Brown padre e figlio adottivo in "This Is Us" (FOX) Ed Harris e Jeffrey Wright per "Westworld" e il probabile vincitore, Matthew Rhys per "The Americans" (sempre che non vinca di nuovo il bravissimo Sterling K. Brown).

Competizione tirata anche sul fronte delle commedie. A concorre quest'anno saranno tre prodotti delle piattaforme digitali: "La fantastica signora Maisel" di Amazon, "Glow" e "Unbreakable Kimmy Schmidt" prodotti da Netflix e tre prodotti HBO: "Silicon Valley", "Curb Your Enthusiasm" e "Barry", oltre all'innovativo "Atlanta" (FX) e - a dimostrazione dei tempi che cambiano - ad un unico prodotto della tv generalista tradizionale: "Black-ish" di ABC. "Atlanta" è sicuramente la serie più innovativa e originale, ma a vincere sarà probabilmente la commedia che celebra lo stesso mondo della commedia: "La fantastica signora Maisel" che vede protagonista Rachel Brosnahan, che probabilmente si porterà a casa anche la statuetta per la migliore attrice brillante. Le uniche due rivali che potrebbero impensierirla sono Tracee Ellis Ross, protagonista di "Black-ish" e Allison Janney per "Una mamma per amica". Fra gli uomini a vincere sarà probabilmente Donald Glover, per "Atlanta". Per lui sarebbe il secondo Emmy dopo quello dello scorso anno. A insidiarglielo potrebbero essere Bill Hader protagonista della serie HBO "Barry" e William H. Macy, capostipite della sgangherata famiglia Gallagher in "Shameless".

Fra le miniserie, buone possibilità di vittoria sono riposte in "American Crime Story - L'assassinio di Gianni Versace", che potrebbe veder vincere anche Darren Criss molto credibile nel suo ruolo di Andrew Cunanan, l'uomo che uccise Versace, 24 anni fa davanti alla sua villa di Miami. Fra le donne la favorita è Laura Dern, per il minidramma HBO "The Tale. La 70esima edizione degli Emmy Awards, per la prima volta in quattro anni, avrà luogo di lunedì, nel tentativo di recuperare un po' del pubblico che di anno in anno pare sempre più disaffezionato alle serate di premi.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA / SVIZZERA
2 ore
«Neanche io all'inizio sapevo chi fosse l'assassino»
Joel Dicker ha presentato al Salone del Libro di Torino "Il caso Alaska Sanders"
FOTO
ITALIA
5 ore
«Finalmente abbiamo ricominciato a vivere»
Così Vasco Rossi all'indomani del concerto davanti a 120mila persone a Trento
STATI UNITI
1 gior
Margot Robbie nel prequel di "Ocean's Eleven"
Il film dovrebbe essere ambientato negli anni '60 e in Europa
REGNO UNITO
1 gior
Ed Sheeran è nuovamente papà
La secondogenita della popstar britannica è ancora una bambina
STREAMING E VIDEO
CANTONE
1 gior
Con "Stay" è iniziato il conto alla rovescia, per Alice Mondia
Nuovo singolo e videoclip per la cantante ticinese, che si prepara alla pubblicazione di "Shards of Glass"
FRANCIA
1 gior
Alessandro Borghi e Luca Marinelli, a Cannes l’inedita “uscita a quattro”
Fanno notizia i due riservatissimi attori in passerella con le rispettive partner  
ITALIA
2 gior
Marco Mengoni con le stampelle in tv: è giallo sull’infortunio
Il cantante si è esibito da seduto, poi non ha chiarito cosa gli sia accaduto
CANTONE
2 gior
Quella casa ad Ascona che accoglieva bambini in difficoltà e in fuga dalla guerra
La storia di Lilly Volkart raccontata da Mattia Bertoldi nel suo romanzo “Il coraggio di Lilly” da oggi nelle librerie
FOTO
FRANCIA
2 gior
Tutti pazzi per "Top Gun: Maverick"
È il grande giorno di Tom Cruise al Festival di Cannes
ITALIA
3 gior
Troppe stalker, Can Yaman costretto a cambiare casa
L’attore turco rimarrà a Roma: «La gente ha superato ogni limite»
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile