Bang ShowBiz
ITALIA
31.05.18 - 13:300

Michelle Hunziker: «Per non sfregiare Aurora volevano dei bitcoin»

La showgirl torna a parlare delle minacce ricevute

MILANO - Michelle Hunziker torna a parlare delle minacce ricevute alcuni anni fa. Una banda di balordi le chiese di pagare una cifra in bitcoin, pena un attacco con l'acido verso sua figlia Aurora Ramazzotti.

Al settimanale 'Oggi' la conduttrice ha raccontato: «Un anno fa ho subito un tentativo di estorsione. Ho ricevuto due mail con una richiesta di soldi, in bitcoin, e un messaggio: se non paghi, getteremo dell'acido in faccia a tua figlia Aurora. In quei momenti le pensi tutte, loro giocano sulla paura. Ma alla fine ho deciso che non avrei pagato perché mi sarei resa ricattabile per tutta la vita e avrei reso ricattabile anche Auri».

«È stata la cosa più pesante che abbia vissuto da quando sono madre ma affrontare insieme queste pressioni ci ha unite tanto. Sono cose che ti segnano ma nello stesso tempo ti fortificano», ha aggiunto Michelle.

La Hunziker e la figlia hanno comunque deciso di non lasciarsi andare allo sconforto. «Hanno indagato e hanno capito che è un'organizzazione internazionale di delinquenti che lo fa abitualmente ma purtroppo non è stato possibile risalire a un nome. Sono stata malissimo, poi ho deciso che non dovevo più preoccuparmi ma occuparmene. Con Aurora, ci siamo guardate negli occhi e ci siamo chieste: 'Ma noi vogliamo davvero vivere nella paura?'. La risposta è stata no», ha concluso. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report