Da sinistra Roberto Pianca, Fabio Besomi, Nelide Bandello, Romina Kalsi, Stefano Senni.
CANTONE
28.07.17 - 06:010

Rocky Wood al Roam con il nuovo ep

Nell’ambito del Roam Festival di LongLake, oggi alle 22, al Boschetto Ciani di Lugano, è in cartellone la performance di Rocky Wood

LUGANO - Nel 2014 il combo - di base sull’asse Lugano-Berlino - ha dato alle stampe il primo album, “Shimmer” (Il Domani/Sangue Disken), e lo scorso mese di dicembre “Bail Out”, il singolo che anticipa il nuovo ep di cinque brani - “Ok, No Wait” -, la cui uscita è prevista a inizio ottobre, tramite On The Camper Records.

Tre anni in costante evoluzione, di sperimentazioni in nuovi territori sonori, questi, per Rocky Wood, progetto sviluppato sul finire del 2012 per mano di Fabio Besomi (chitarra, elettronica, voce), Romina Kalsi (voce) e Roberto Pianca (chitarra, voce), ai quali in tempi più recenti si sono aggregati Nelide Bandello (batteria, percussioni, glockenspiel) e Stefano Senni (basso, contrabbasso).

Roberto, “Ok, No Wait” sarà la vostra prima produzione pubblicata attraverso On The Camper...

«Ne siamo molto felici, la label sta facendo un lavoro magnifico: Aris Bassetti e Barbara Lehnhoff sono molto seri e preparati».

In “Bail Out” si intuisce una sperimentazione in nuovi territori sonori…

«Rispetto alle risonanze più folk di “Shimmer”, l'ep è più elettrico e più carico di groove...».

Cosa vuoi dirmi dei nuovi testi?

«In gran parte li scrive Romina, riflettono sensazioni oniriche ed emozioni più concrete...».

Raccontami le registrazioni...

«Si sono svolte tra le mura de La Sauna di Varano Borghi, in provincia di Varese, e sono state bruscamente interrotte dalla scomparsa di Andrea Cajelli, il titolare dello studio, nonché nostro fonico, caro amico e fido consigliere. Dopo un po' di tempo, ci siamo resi conto che sarebbe stato giusto finire il lavoro e dedicarlo interamente alla sua memoria...».

Quali le maggiori influenze musicali confluite nell’ep?

«Difficile dirlo... Ascoltiamo folk, indie pop, jazz, musica africana... Credo che le influenze si manifestino quasi sempre in maniera inconscia...».

Secondo te, quanto è cambiato il gruppo in questi ultimi tre anni?

«Sentivamo la necessità di arricchire maggiormente di ritmo la nostra musica, e così è stato...».

Ho visto una foto con una line-up a cinque…

«Da qualche tempo Rocky Wood è un quintetto... Era la direzione più naturale da prendere... Si trattava solo di documentarla... Di documentare meglio questa evoluzione...».

Info: rockywood.net

Prevendita: biglietteria.ch

 

 

 

TOP NEWS People
STATI UNITI
1 ora
"Warrior Nun": la serie Netflix è già un cult
Da pochi giorni disponibile sulla piattaforma, lo show con le “suore guerriere” è già uno dei titoli più caldi
STATI UNITI
1 ora
Presidente Kanye? Il primo sondaggio non va benissimo
Il rapper ha annunciato l'intenzione di candidarsi la scorsa settimana. E la strada è decisamente in salita
CANTONE
4 ore
Out of Chaos «è più un rito che un pezzo musicale»
Il Lugano Percussion Ensemble eseguirà questa sera una composizione scritta per l'occasione da Zeno Gabaglio
ITALIA
16 ore
Dayane Mello avverte Belen: «Attenta ad Antinolfi!»
La showgirl all’argentina: «Stava con me, vuole solo popolarità»
STATI UNITI
18 ore
Due dei presunti killer di Pop Smoke rischiano la pena di morte
La procura distrettuale di Los Angeles ha incriminato quattro persone, fra cui 2 minorenni, per l'omicidio
VIDEO
ITALIA
20 ore
Renato Pozzetto compie 80 anni
Spettacoli, cabaret, musica e cinema. Non manca niente nel curriculum del grande comico
SVIZZERA
20 ore
A Erika Stucky il Gran Premio svizzero di musica
Tra i premiati c'è anche un ticinese: Francesco Piemontesi
STATI UNITI
22 ore
Morto Grant Imahara, volto di MythBusters
La causa potrebbe essere un aneurisma cerebrale. Aveva 49 anni
STATI UNITI
1 gior
Naya Rivera, il cordoglio di amici e colleghi
La coincidenza delle date: il suo corpo è stato ritrovato il 13 luglio, a sette anni esatti dalla morte di Cory Monteith
LOCARNO
1 gior
Il corto (ticinese) che ha convinto il Pardo e Werner Herzog
Si intitola "Grigio. Terra bruciata", realizzato dal regista Ben Donateo, ed è stato selezionato per i "Pardi di domani"
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile