"Romeo & Juliet": le prove stanno giungendo al termine.
CANTONE
04.05.17 - 06:010

60 giovani portano in scena la più grande storia d'amore

Stanno giungendo al termine le prove di “Romeo & Juliet”, che andrà in scena al Palacongressi di Lugano il 22, il 23 e il 24 maggio

LUGANO - Una sfida, anzi una grandissima sfida, per il Ticino. Una sfida a cui Paolo Meneguzzi - con la sua PopMusicSchool - non ha voltato le spalle. In compagnia, tra gli altri, di Simone Tomassini (insieme al quale ha composto le musiche) e la regista Margherita Remotti, negli ultimi mesi Paolo ha dato alla luce un musical professionale che sta coinvolgendo sessanta giovani artisti ticinesi…

Paolo, come procedono le prove?

Il lavoro - tra la stesura del copione e la messa a punto delle musiche - prosegue da un anno. Dopo i casting, in gennaio sono iniziate le prove che, devo dire, stanno andando benissimo…

Quanto impegno è richiesto ai ragazzi?

È un impegno grosso, si tratta, d’altra parte, di un musical professionale: alle prove i ragazzi non possono mancare, mentre nel contempo devono garantire una certa disciplina con lo studio più che regolare a casa. Nei fine settimana, ad esempio, le prove si tengono dalle 8 alle 18, e nei dieci giorni che precederanno la “prima” richiederemo la presenza tutte le sere dalle 18 alle 23.

Qual è la fascia di età?

L’età media è di 25 anni…

Raccontami brevemente delle selezioni...

Devo dire innanzitutto che è stato registrato un buon numero di iscrizioni: 300, e per il Ticino non è poco. Tra i sessanta artisti selezionati, inoltre, c’è chi ha già studiato recitazione e ha del talento, ma magari non ha ancora realizzato il sogno di portare in scena uno spettacolo... E questa è la giusta occasione...

“Romeo & Juliet - La più grande storia d’amore”: cos’è l’amore per Paolo Meneguzzi?

Passione, tragedia e felicità…

Info: popmusicschool.ch

Prevendita: biglietteria.ch

 

 


 

Guarda le 3 immagini
TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report