STATI UNITI
26.02.17 - 16:380
Aggiornamento : 18:47

Addio Bill Paxton, stella di "Apollo 13", "Aliens" e "Titanic"

L'attore americano è deceduto a causa di complicazioni seguite a un intervento chirurgico

LOS ANGELES - Lutto nel mondo del cinema, a poche ore dalla notte degli Oscar: Bill Paxton è morto sabato all'età di 61 anni. Fatali, scrive la famiglia in un comunicato citato da Tmz, sono state complicazioni seguite a un intervento chirurgico.

Paxton lascia la moglie Louise Newbury e due figli. Fu nominato per quattro volte ai Golden Globes e per una volta ai Primetime Emmy.

Nella sua carriera, lunga quattro decenni, Paxton ha interpretato alcuni film di grande successo e alcuni ruoli di culto: apparve in Apollo 13, in Titanic, in Twister e in Soldi sporchi. Indimenticabile in Aliens, accanto a Sigourney Weaver.

Ha recitato in "Commando" con Arnold Schwarzenegger e in "Predator 2". È stato il vampiro Severen ne "Il buio si avvicina", film cult di Kathryn Bigelow. Il successo nel '91 con Qualcuno sta per morire. Più tardi sono arrivati i ruoli in "True Lies", "Una cena quasi perfetta". Ha recitato in "Conflitti del cuore" con Shirley MacLaine e Jack Nicholson, e poi nel pluripremiato Titanic.

Nel 2001 il debutto alla regia con "Frailty - Nessuno è al sicuro". Nel 2006 il suo secondo film da regista, "Il più bel gioco della mia vita". Per anni è stato anche protagonista della serie tv "Big Love", nella quale interpretava un poligamo con tre mogli e sette figli.

Ultimamente era nella serie "Training Day" dove interpretava il ruolo del poliziotto corrotto che nel film originale era di Denzel Whasington. Importante anche il ruolo nella miniserie sul Texas di History Channel "Texas Rising" dove interpretava il futuro presidente Sam Huston.

TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report