Una serie sull'11 settembre e su come quel giorno ha modificato la direzione del secolo
NETFLIX
"Turning Point: l'11 settembre e la guerra al terrorismo" racconta in maniera completa l'evento che ha fatto andare il mondo in un'altra direzione.
STATI UNITI
08.09.21 - 06:300
Aggiornamento : 13:20

Una serie sull'11 settembre e su come quel giorno ha modificato la direzione del secolo

“Turning Point: l’11 settembre e la caccia al terrorismo” offre una ricostruzione rigorosa e coinvolgente

NEW YORK - In occasione del 20esimo anniversario dell’11 settembre Netflix ha pubblicato “Turning Point: l’11 settembre e la caccia al terrorismo”, miniserie documentaria in cinque parti diretta da Brian Knappenberger.

Il seme della tragedia - Gli eventi luttuosi di quel giorno del 2001 sono ricostruiti con dovizia di particolari e testimonianze ad alto impatto emotivo. Ma lo scopo è molto più ambizioso: è tratteggiare nella maniera il più compiuta possibile un quadro storico fondamentale per capire il 21esimo secolo. Gli autori sono andati così a ricostruire l’antefatto, le profonde “radici” della tragedia - che portano indietro nel tempo al 1979 e ci ricollegano all’attualità di queste settimane. Il seme dell’11 settembre è stato piantato con l’invasione dell’Afghanistan da parte dell’Unione Sovietica. Un fatto che, viene rilevato, è stato con tutta probabilità, guardandolo oggi, l’evento decisivo degli ultimi decenni del secolo scorso. Gli attentati delle Torri Gemelle e del Pentagono - più il volo 93 della United Airlines che non arrivò a destinazione - sono, per riprendere il titolo dell’opera, il punto di svolta del secolo. Un vero “Turning Point” che divide la storia recente in un “prima” e in un “dopo”.

I punti di svolta - Il documentario ha un forte impatto emotivo ma conserva il rigore della narrazione, in un equilibrato mix tra spettacolarità e completezza storica. “Turning Point: l’11 settembre e la caccia al terrorismo” è costruito in modo da evidenziare i vari "punti di svolta" che hanno fatto andare il mondo là dove lo vediamo oggi. Quello enorme dell'attacco negli Stati Uniti e quelli minori, ma ugualmente decisivi, dovuti alle decisioni politiche prese in quei giorni, sull'onda dell'emotività e invocando la vendetta per le vittime. La miniserie firmata Knappenberger è un atto d'accusa degli errori e dei soprusi commessi dall'amministrazione Bush: forzature per interpretare a proprio vantaggio la Costituzione, il mancato rispetto della Convenzione di Ginevra con i prigionieri in Afghanistan, le torture tra Guantanamo e l'Iran e il Patriot Act, con il controllo dei cittadini che è andato ben oltre la caccia ai terroristi.

La miniserie mette in luce anche parti del quadro meno note: il problema degli scontri di potere tra agenzie (già dipinto ottimamente da "The Looming Tower") che potrebbe aver agevolato indirettamente la pianificazione e l'attuazione degli attentati. Ripercorriamo la genesi del piano per colpire l'America, seguendo i passi di coloro che lo hanno ideato e poi compiuto.  C'è poi la lunga coda dell'11 settembre, quella che non si è ancora esaurita oggi, con la lotta al terrore solo apparentemente vinta con l'uccisione di Osama Bin Laden.

NETFLIX
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA
2 ore
Sanremo: le date, 24 artisti in gara e nuove regole
La principale innovazione? L'apertura alla lingua inglese nella serata delle cover
ITALIA
4 ore
Crisi Belen-Antonino, in un post di lui un nuovo indizio
I follower hanno notato un particolare in una foto pubblicata per la figlia Luna  
STATI UNITI
6 ore
"Rust", la fidanzata di Brandon Lee: una «tragedia evitabile»
Eliza Hutton parla a 28 anni di distanza dal più noto degli incidenti mortali sui set cinematografici
SVIZZERA
8 ore
Elton John, il tour di addio fa tappa a Berna
Il concerto del 1° giugno 2022 si aggiunge ai due programmati a Zurigo nel 2023
ITALIA
12 ore
Marracash e la mezza smentita che allontana Elodie
Il rapper ha negato il flirt con Rosmy, ma è rimasto in silenzio sull’addio alla partner
Lugano
1 gior
Sogni di bambine con morti nell'armadio arrivano al Lac di Lugano
Il regista Daniele Finzi Pasca: «È una storia di casa. Il pubblico ticinese la capirà meglio di qualsiasi altro»
ITALIA
1 gior
Ferragnez, paura e sospiro di sollievo per la piccola Vittoria
«Nulla di grave. È stanca ma sta bene» conferma papà Fedez
STATI UNITI
1 gior
Kristen Stewart salva solo cinque dei film che ha interpretato
L'attrice ha menzionato le collaborazioni con Olivier Assayas e si è rifiutata di nominare le sue peggiori esperienze
ITALIA
1 gior
Le donne che accolgono i migranti sono «le supereroine di oggi»
Lo ha dichiarato Angelina Jolie, ospite della Festa del cinema di Roma
STATI UNITI
1 gior
Addio a James Michael Tyler, il Gunther di “Friends”
L'attore 59enne lottava da tempo con il cancro e si è spento domenica a Los Angeles
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile