VISORY RECORDS SUISSE
Soliloquio incontra Marco Cita.
CANTONE
16.06.21 - 06:300

Un "Girotondo" per affrontare il mondo, spinti dall'energia dei sogni

Questo singolo segna l'incontro artistico tra Soliloquio e il siciliano Marco Cita

CAPRIASCA - S'intitola "Girotondo" l'ultimo singolo pubblicato da Soliloquio (alias Malcom De Marchi) per la Visory Records Suisse. Per l'occasione il rapper ticinese è stato affiancato dal cantante siciliano Marco Cita.

Un brano che «per noi ha un valore inestimabile» spiegano i due artisti coinvolti nel progetto. «Se ascoltato a occhi chiusi, riesce a trasportare e condurre chiunque all’interno di un viaggio ben preciso». Per Malcom e Marco, «questo viaggio è stato quello che ci ha fatto conoscere. L’abbiamo cantato la prima volta l’estate scorsa, sotto il sole torrido di luglio, nel giardino di Villa Borghese, dopo i casting di Amici». Quell'esperienza era già stata alla base del precedente singolo di Soliloquio, "Olimpico".

Quella del talent televisivo italiano è stata un'esperienza agrodolce per i due artisti: «Entrambi non siamo stati selezionati, ma nonostante ciò ci siamo ripromessi che niente al mondo avrebbe impedito che le nostre strade si ricongiungessero e così è stato. La promessa è stata mantenuta». Marco Cita è infatti venuto in Svizzera per registrare i suoi primi lavori etichettati Visory Suisse ed è stata l'occasione per incidere "Girotondo" al NEA music room di Ponte Capriasca e per girare il relativo videoclip.

«Abbiamo scelto "Girotondo" perché, nonostante il brano fosse stato scritto prima del nostro incontro da Soliloquio, il testo narra di valori e aspirazioni che accomunano entrambi e in cui Marco Cita si è saputo immedesimare perfettamente, scrivendone così i differenti ritornelli». Due ragazzi nati a migliaia di chilometri di distanza, ma con un vissuto che risulta simile in molti aspetti: «Entrambi viviamo in una realtà piccola, la campagna palermitana e ticinese, che porta la gente che ci circonda a essere poco stimolati in percorsi artistici e fuori da quello che vieni definito “l’ordinario”. Per questo in ognuno di noi è sorta maggiormente la voglia di far prevalere il nostro sogno e anteporlo ai giudizi esterni».

Una frase cruciale di "Girotondo", che riassume buona parte del significato del brano, è: “Sono in perfetta armonia con il mondo e le mie assurdità”. Lo scopo, dunque, è «riuscire dunque a far combaciare le proprie fantasie e immaginazioni con le persone e con il mondo che ci circonda. Attraverso l’ispirazione dell’omonima canzone di Fabrizio De André (pubblicata in "Tutti morimmo a stento" nel 1968, ndr), cantiamo quindi di un mondo colmo zeppo di problemi, ma che con l’innocenza e l’energia dei sogni possiamo affrontare giorno dopo giorno, creando la nostra strada, fatta di quello che abbiamo sempre desiderato: cantare, scrivere fare musica, esprimerci liberamente nutrendoci d’arte e di energia per poterla diffondere a coloro che ci ascoltano».

VISORY RECORDS SUISSE
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile