AFP
STATI UNITI
08.05.21 - 15:530

Golden Globe: Netflix e Amazon tagliano i ponti

Le due piattaforme chiedono riforme significative per quanto riguarda i membri e le regole etiche

LOS ANGELES - La bufera sulla Hollywood Foreign Press non accenna a placarsi: prima Netflix e poi a ruota Amazon hanno tagliato i ponti con l'organizzazione che ogni anno assegna i Golden Globe fino a quando quest'ultima non avrà adottato «riforme più significative» sul fronte dei membri e delle regole etiche.

L'associazione dei giornalisti stranieri a Hollywood era finita nella bufera dopo un'inchiesta del Los Angeles Times pubblicata alla vigilia della cerimonia di quest'anno. «Non abbiamo lavorato con la Hfpa da quando sono stati sollevati questi problemi e, come il resto dell'industria, ci aspettiamo una risposta più incisiva per cambiare posizione», ha detto la capo degli studi Amazon Jennifer Salke.

Poche ore prima era stata Netflix a dare la linea: il colosso dello streaming che quest'anno ha ricevuto più nomination (42) e vinto più Golden Globe (10) di ogni altro studio di Hollywood aveva chiuso i rapporti con l'organizzazione dietro i premi in attesa di una vera riforma. L'avvertimento era arrivato sotto forma di una lettera del co-ceo e capo dei contenuti Ted Sarandos ai vertici della Hfpa poco dopo che l'assemblea dell'associazione aveva approvato una serie di misure proposte dal board.

Accusata di essere una «casta» che non include al suo interno giornalisti neri, l'associazione aveva adottato due giorni fa un piano in base al quale si impegnava di aumentare il numero dei reporter di colore, introducendo al tempo stesso restrizioni sui doni da parte degli studi e sui pagamenti che i membri hanno finora ricevuto per far parte dei suoi comitati.

Secondo Sarandos, la riforma approvata non basta a segnalare un vero cambio di rotta: il capo di Netflix ha giudicato inaccettabili i tempi che la Hfpa si è data per aumentare del 50% la sua membership (attualmente 86 giornalisti, nessuno dei quali nero) nell'arco dei prossimi 18 mesi. A irritare era stato anche il fatto che il 10% dell'organizzazione si era astenuta o non aveva partecipato al voto. «Sappiamo che avete molti membri ben intenzionati - ha sottolineato - e che tutti noi dobbiamo impegnarci di più per creare un'industria più equa e inclusiva. Ma Netflix e molti altri talenti e creatori con cui lavoriamo non possono ignorare il fallimento collettivo della Hfpa di venire incontro a queste istanze con urgenza e vigore».
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
STATI UNITI
8 ore
«Ho già licenziato chi non ascoltava le donne»
Chris Rock e Nicole Kidman hanno parlato di parità di genere, problema ancora diffuso ad Hollywood
ITALIA
11 ore
Operazione al cuore per Omar Pedrini
«L'intervento è riuscito» ha annunciato la moglie
REGNO UNITO
16 ore
Oliva Colman: «Spero che la Regina Elisabetta non abbia visto The Crown»
L'attrice ha rilasciato un'intervista a Vanity Fair in cui ha parlato anche della monarchia
REGNO UNITO
18 ore
All'asta l'auto di Lady Diana
La Ford Escort le fu regalata durante il fidanzamento dal principe Carlo
ITALIA
1 gior
Anna Tatangelo su Gigi D’Alessio: «Non mi manca nulla di lui»
La cantante si è tolta un altro sassolino dalla scarpa (e forse pure tre) riguardo all'ex-storico
REGNO UNITO
1 gior
Girare "Peaky Blinders" è «disperatamente triste» senza Helen McRory
Cillian Murphy la considera «uno dei migliori interpreti con i quali ho avuto il piacere di lavorare»
ITALIA
2 gior
Pippo Baudo contro Bonolis e Conti: «Una tv fatta di fotocopie»
La frecciata del veterano conduttore ai colleghi, e una pronta risposta di uno di loro: «Anche lui con Sanremo...»
VIDEO
ITALIA
2 gior
Jovanotti più Gianni Morandi? Ecco "L'allegria"
Il primo l'ha scritta, il secondo l'ha cantata. «Il pezzo del millennio!», assicura Jova
REGNO UNITO
2 gior
"The Crown" non trova un Harry bambino: pronti a tingere di rosso il prescelto
Il casting si starebbe rivelando particolarmente difficile, anche per la rara caratteristica fisica richiesta.
ITALIA
2 gior
È uscita "Mille", la canzone dell'estate di Berti/Lauro/Fedez
Lo scanzonato rock and roll Anni '50 rischia d'incollarsi alle orecchie. Per chi non cambi stazione radio prima.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile