ITALIA
12.10.13 - 09:180
Aggiornamento : 21.11.14 - 22:47

Sara Tommasi: in pellegrinaggio dopo l’aborto

La pornodiva è tornata a Medjugorje dopo la presunta interruzione di gravidanza.

(Cover) - IT Italian Stars - Secondo il fidanzato Fabrizio Chinaglia, lo scorso mese Sara Tommasi avrebbe abortito.

Si aggiunge un nuovo capitolo trash alla tormentata storia d'amore tra l'imprenditore e la porno diva. Ma questa volta sembra tutt'altro che roseo e Chinaglia è deciso a chiudere definitivamente la relazione con la showgirl.

Di recente Fabrizio ha infatti postato su Facebook un messaggio di sfogo contro la famiglia della Tommasi che l'avrebbe ricattato.

«Il 10 settembre la madre porta via Sara, verso il 20 la mamma mi ha detto o paghi 100mila mila euro o aborto, perché un padre deve pagare. Non dico cosa gli ho risposto, comunque il giorno dopo ha abortito - dichiara su Facebook Fabrizio, che aggiunge -. Ma sta cosa non finisce qui, e la stiamo portando avanti con gli avvocati. Ho 200 prove pesanti della vita di Sara in mano e lei lo sa, e comunque al di là di tutto non la voglio più, mi è passata. Però Sara ha un contratto di lavoro e tanti impegni che sta bidonando».

E se ancora rimane il mistero sul presunto aborto della Tommasi, di sicuro Chinaglia non mente quando dice che la sua fidanzata sta disattendendo agli impegni di lavoro. Perchè l’ex showgirl è tornata per l'ennesima volta in pellegrinaggio a Medjugorje, la cittadina della Bosnia-Erzegovina, nota per le apparizioni della Madonna.

Nelle foto pubblicate in esclusiva su Oggi, la Tomamsi è in jeans, giubbotto e occhialoni scuri ed è accompagnata dagli amici di sempre, don Michele Barone e Ania Goledzinowska.

© Cover Media

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile