STATI UNITI
23.05.16 - 16:000

Gigi Hadid: «Ben vengano i social»

La modella crede che social come Facebook, Twitter e Instagram abbiano infranto lo stereotipo della "bella e stupida"

LOS ANGELES - Gigi Hadid, una delle star più gettonate delle passerelle di tutto il mondo, crede che i social abbiano infranto lo stereotipo della "bella ma stupida".

La modella 21enne - oggi in coppia con il cantante Zayn Malik - infatti sente di poter esprimere con più facilità la sua opinione su una molteplicità di argomenti grazie a frequentatissime piattaforme digitali come Facebook, Instagram o Twitter.

«La nostra generazione ha ricevuto il dono di poter mostrare la propria personalità e avere molto più controllo sull'immagine che si vuole dare all'esterno. Non solamente a livello estetico. Penso che i social abbiano fatto cadere lo stereotipo della modella stupida» - ha detto a Mashable.

Gigi è però ben consapevole del fatto che i social siano un'arma a doppio taglio e che, a volte, possono facilmente esporre a delle critiche tanto feroci quanto anonime. «Bisogna rendersi conto del fatto che non si tratta di un mondo reale - ha sottolineato la Hadid - Se tutte queste tecnologie un giorno smettessero di funzionare, questi commenti cadrebbero nel nulla. Quindi il consiglio che do è restare forti, indipendentemente da ciò che si dice e provare a trovare se stessi».

Gigi sembra dunque essersi resa impermeabile dalle critiche dei suoi "haters" che, meno di un anno fa, la spinsero quasi ad abbandonare il mondo della moda. «Cerco di non leggere le critiche che vengono pubblicate sul mio conto - spiegava la modella californiana nel suo sfogo - Sono un essere umano e ho anch'io dei sentimenti e a volte ci resto così male da chiedermi se sia giusto continuare o meno a fare la modella. Ma poi mi sono resa conto che non posso farmi influenzare in questo modo. Non posso lasciare il mio lavoro a causa delle cattiverie che la gente scrive su Internet».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report