Bang Show Biz
REGNO UNITO
01.09.15 - 23:160

Daniel Craig: 'James Bond è sessista, misogino e triste'

L'attore ha definito il suo personaggio "sessista", "misogino" e "triste"

LONDRA - Daniel Craig definisce James Bond, l'agente di cui ha vestito i panni negli ultimi quattro episodi della lunga saga, un personaggio "sessista", "misogino" e "triste" per via del suo modo di comportarsi con le donne.

L'attore britannico, che a breve tornerà sul grande schermo con 'Spectre', ha dichiarato sulle pagine del magazine Esquire: "Spero che il mio Bond non sia sessista e misogino come quello dei vecchi tempi."

"Certamente io non sono quel tipo di persona. Ma lui lo è e mi fa tristezza. Ha sempre conquistato tantissime donne per poi mollarle. È triste. E il fatto che si dice che un uomo più invecchi e più migliori, credo sia solamente una fantasia. Potremmo aprire un dibattito su ciò. La realtà è ben diversa".

Daniel, sposato con l'attrice Rachel Weisz, non crede che James Bond potrebbe mai far parte della sua cerchia di amici.

"Non so se mi andrebbe di trascorrere del tempo con lui. Forse una sera ma per poche ore. Non so se riuscirei ad andare oltre".

Craig, inoltre, lascia intendere come con "Spectre", con protagonista anche Monica Bellucci, potrebbe chiudersi la sua lunga esperienza nei panni dell'agente segreto più famoso al mondo.

Alla domanda se stia pensando di rimanere nel franchise, l'attore 47enne ha risposto: "Al momento no. Ho una vita e vorrei vivermela per un po'. Poi vedremo. Non è una cosa carina da dire perché ho fatto tanti soldi grazie a quest'uomo e posso permettermi una vita molto agiata... per questo mi ritengo incredibilmente fortunato. Ma sarò felice di poter entrare in un pub, esser riconosciuto in quanto Daniel Craig e poi esser lasciato in santa pace. Sarebbe grandioso".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report