Keystone
STATI UNITI
06.03.21 - 11:220

Miley Cyrus e la crisi d'identità causata da Hannah Montana

Il concetto dello show era: «Se non sei Hannah Montana, non interessi a nessuno» ha detto l'attrice

FRANKLIN - Miley Cyrus ha deciso di aprirsi riguardo alla "crisi d'identità" che ha sofferto dopo aver interpretato il ruolo di Hannah Montana nell'omonima sitcom.

Infatti, in un recente episodio del podcast "Rock This" con Allison Hagendorf, la star ha detto che lo show del canale Disney ha avuto un grande impatto sulla sua personalità.

«Ero quasi più tempo lei di quanto tempo ero me», ha raccontato Miley Cyrus, che ha in particolare criticato il concetto dello show, secondo cui bisogna essere Hannah per essere qualcuno. «Quando sei il personaggio hai tipo milioni di fan, sei una star nel mondo», mentre invece, «quando ero me stessa, quando non avevo più la parrucca, nessuno si curava di me, non ero più una star» ha proseguito la celebrità.  

La 28enne ha ammesso che ha dovuto impegnarsi per riuscire a rompere quel ciclo, quella mentalità che la metteva in crisi, aggiungendo che il suo album Bangerz è stato il suo primo vero tentativo di trovare la sua identità al di fuori del personaggio di Disney Channel.

«Davvero, Hannah Montana non era un personaggio», aveva già detto recentemente l'attrice e cantautrice alla Rivista Rolling Stone.

Miley Cyrus, lo ricordiamo, ha interpretato Hannah Montana su Disney Channel dal 2006 al 2011.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
STATI UNITI
3 ore
George Clooney ha rifiutato 35 milioni di dollari per un giorno di lavoro
L'attore e regista ha detto no allo spot della compagnia aerea «di un paese a volte discutibile»
ITALIA
5 ore
Serena Grandi: «Feci sesso con un ragazzo nel corridoio di un hotel»
L’attrice e gli eccessi del passato: «Panatta il partner più trasgressivo»
FOTO
CANTONE
8 ore
Un "Diario di viaggio", illustrato e a misura di bambino
Un modo per farli imparare divertendosi, assicura Alice Zimmermann
Lugano
11 ore
Il migrante è europeo e per sopravvivere deve raccogliere "like"
Il nuovo libro del candidato premio Nobel 2020 Nicolò Govoni verrà presentato questa sera al Cinestar di Lugano
PRINCIPATO DI MONACO
21 ore
Problemi di dipendenza da sonniferi e rabbia per Charlene?
La principessa sarebbe giunta ad aggredire la sua dama di compagnia, secondo un magazine francese
BELLINZONA
23 ore
«Dedico questa mostra a mia mamma che non c'è più»
Un presepe vivente marino. Opere in legno create da Stefano Mussio. Calendario dell'Avvento speciale al Cerere Bistrot
ITALIA
1 gior
Alessia Marcuzzi: «In aereo il posto più strano dove ho fatto l’amore»
La rivelazione della conduttrice in un botta e risposta con i follower 
STATI UNITI
1 gior
Quell'intrusione in casa di Sandra Bullock: «La notte più terrificante della mia vita»
«Fortunatamente è successo l'unica notte in cui Louis non era con me», ha raccontato l'attrice
REGNO UNITO
1 gior
Meghan vince di nuovo contro i tabloid
Il successo potrà essere utile per «rimodellare un'industria» che «trae profitto dalle bugie»
LUGANO
1 gior
A letto con la fidanzata del figlio
Inizia così "Rimorsi", il nuovo trash movie di Carlo Sortino. Una storia di errori e di perdono.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile