MARCO CAPODIECI
BALERNA
30.03.20 - 06:000

La sfida dell’attore Marco Capodieci è... farsi in quattro durante la quarantena

Il 42enne sta spopolando su Facebook con la sua mini serie web: «Ai tempi del Covid-19, serve anche un sorriso»

Gli obiettivi? «Donare al mondo un attimo di spensieratezza, “alleggerire” il forte carico di informazioni, stress e panico a cui siamo sottoposti».

BALERNA - Quattro quarantenni in quarantena. Non è una notizia di cronaca stavolta. Ma corrisponde all’iniziativa lanciata sul web da Marco Capodieci, 42 anni, attore di Balerna. La sua mini serie pubblicata sul suo profilo di Facebook sta spopolando.

Da dove nasce questa idea?
«È stato un susseguirsi di piccoli eventi, legati a questa difficile situazione, ad avermi dato l'esatta ispirazione per creare la serie web. Ed è stato soprattutto un bel ricordo a farmi prendere in mano lo smartphone e farmi dei video selfie con dei filtri creando in questo modo delle storie».

Si spieghi meglio…
«Due anni fa un'amica mi chiese, per la festa a sorpresa che voleva organizzare per il diciottesimo compleanno della figlia, un video-biglietto di auguri. In quel periodo portavo in scena “Ultima cena, menù fisso” e uno dei personaggi chiave dello spettacolo era “Suor Ubalda” (sì, con la barba, e che tra l'altro appare anche in un episodio di questa serie web). A quella festa non potei partecipare, ma il video proiettato di me che interpretavo quel personaggio barbuto ebbe un grande successo. Ne fui entusiasta e misi quell'esperienza in un cassetto speciale della mia mente artistica».

E poi arriva il coronavirus…
«Quando sono stato costretto a chiudermi in casa, così come tanti altri, ecco che l'ansia e l'angoscia hanno cominciato a prevalere: notizie su notizie, il delirio. Insomma, sentivo di avere la testa in tilt e il panico stava prendendo il sopravvento sulla mia vita quotidiana. Fatto sta che, in un attimo di lucidità, ho avuto il coraggio di spegnere tutto, e per alcune ore mi sono messo a pensare ad altro, immaginare, a riguardare i vecchi testi, i vecchi personaggi e, voilà, ecco sbucare “Suor Ubalda” dal cassetto dei ricordi e dei sogni. Ho subito recuperato dall'armadio il costume di Ubalda e il suo velo nero, ho messo lo smartphone su modalità video frontale e ho cominciato a sparare a zero, a sfogarmi. Ho riso fino alle lacrime di me stesso, ma più di tutto ho ritrovato l'animo e la forza di guardare, da un'altra prospettiva, questo periodo di stop forzato».

Lei interpreta, da solo, quattro personaggi.
«Grazie ai filtri delle app, sono nati i miei amici 40enni che stanno passando la quarantena a casa con me: Achille, Cesareo e Paolino. Ho postato il primo episodio sul mio profilo Facebook quasi per gioco, per reagire alla situazione. Immediatamente i miei contatti hanno cominciato a chiedermi il secondo episodio e addirittura una serie completa. Una bella sorpresa».

Gli episodi online mostrano la sua grande duttilità artistica. Tempi duri per chi fa il vostro mestiere?
«Il 27 e 28 marzo era in programma, al Teatro di Balerna, il debutto del nuovo spettacolo dal titolo “#HASHTAG”. Eravamo pronti, ma indecisi se andare in scena oppure no. Dal giorno alla notte però, la situazione legata al Covid-19, è peggiorata e abbiamo infine deciso di rinviare il tutto a un periodo migliore».

Quasi in contemporanea il Consiglio di Stato ticinese ha emanato il decreto con l'esplicita richiesta di chiudere tutti i teatri da subito.
«Questo e altri lavori artistici già in agenda, sono comunque venuti meno. La parola “annullato” è apparsa su tanti manifesti ed eventi e ancora non vediamo la fine del tunnel. Se già un artista lavora in modo precario ed indipendente, vi lascio immaginare il nostro stato d'animo ora che le entrate sono pari a zero, e senza neanche troppe rassicurazioni. Speriamo comunque di potere prendere parte a quel grande calderone di miliardi che la Confederazione ha stanziato per l'economia. Incrociamo le dita per l'arte e non solo, e ovviamente per tutti coloro che sperano in una risalita economica».

Come sta vivendo personalmente questo periodo?
«Come quasi tutta la popolazione che ha realmente capito la gravità della circostanza: sono preoccupato. E come non esserlo? Mi faccio pure tante domande. Quando finirà tutto questo? Cosa saremo e faremo dopo? Impareremo qualcosa da tutto questo delirio o torneremo a indossare strane maschere e a idolatrare il dio denaro?»

Intanto il pubblico sorride grazie alla sua iniziativa…
«Da subito ho scritto e tengo a ribadire che: “La risata migliora l'umore e la resistenza allo stress, fa bene anche al cuore, e alza le difese immunitarie!”. Non potendo aiutare la gente in altro modo, ho deciso di dedicarmi a questa idea. E sono sorpreso di come sia stato accolta dalle persone che mi seguono».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
ITALIA
5 min
Mara Venier, sfortuna infinita: nuova caduta
La conduttrice di “Domenica In” è inciampata mentre si trovava a Forte dei Marmi in vacanza con amici
ITALIA
2 ore
Eleonora Daniele svela le sue emozioni da neomamma
La conduttrice televisiva ha dato alla luce la piccola Carlotta a maggio e ora ne parla per la prima volta
STATI UNITI
4 ore
Neil Young non molla e fa causa a Trump per l'uso delle sue canzoni
«Non le ho scritte per fomentare l'odio e l'ignoranza», e chiede 150 mila dollari. Non è la prima leggenda a farlo
ITALIA
6 ore
Michelle Hunziker: «Vi spiego cosa è l’amore»
La splendida showgirl svizzera decide di condividere con i suoi follower la sua idea di amore e felicità
COREA DEL SUD
7 ore
BTS, un nuovo singolo per sconfiggere la paura
La band coreana ha annunciato la pubblicazione di un nuovo brano, in lingua inglese, per il prossimo 21 agosto
FOTO E VIDEO
STREAMING
8 ore
I supereroi incasinati di “The Umbrella Academy” se la giocano alla pari con la Marvel
La famiglia di supereroi, decisamente disfunzionali, torna su Netflix con una sorprendente seconda stagione
STREAMING
CANTONE
10 ore
Una nuova canzone di Steve Lee nel giorno del suo compleanno
È un classico degli anni Ottanta: "Eye of the Tiger"
LIBANO
12 ore
Le star libanesi sconvolte per Beirut
Mika, Mia Khalifa e Nancy Ajram hanno manifestato sui social il loro dolore per quanto avvenuto ieri.
CANTONE
15 ore
Per i Nova e Christian Zatta una mini-tournée... sotto le stelle
La band del chitarrista ticinese a settembre farà un mini-tour fra musica e scienza negli osservatori astronomici
STATI UNITI
1 gior
Halsey, la popstar che non pensava di diventare una popstar
La ricerca della felicità è fondamentale per la cantautrice, che non dimentica però l'impegno sociale
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile