Keystone
L’organizzazione di DiCaprio ha finanziato oltre 200 progetti. Nel 2013 ha proposto l’asta d’arte “11th Hour” che ha permesso di raccogliere quasi 40 milioni di franchi. Nel 2016 la Foundation ha messo a disposizione 15,6 milioni di franchi per proteggere gli animali selvatici, i diritti dei nativi americani e il clima. Negli ultimi vent’anni la fondazione ha raccolto circa 100 milioni di franchi per la protezione del clima.
+7
MONDO
22.05.19 - 11:000

Ecco quanta beneficenza fanno le star

Leonardo DiCaprio si impegna per la protezione del clima, Angelina Jolie per i migranti e Beyoncé lotta per la parità dei diritti: per loro ogni momento è buono per una buona azione

Beneficenza

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

ZURIGO - Attori, musicisti e imprenditori di successo guadagnano milioni di franchi. Ma non si dimenticano delle persone meno fortunate. Molti di loro lottano contro situazioni d’emergenza, povertà o discriminazione, oppure sono impegnati a favore dell’ambiente. Gli ambiti in cui le star fanno del bene sono tanti quanti i problemi umanitari, sociali e climatici del nostro pianeta.

Tra i più rinomati attivisti ambientali si conta Leonardo DiCaprio. È da oltre vent’anni che, con la Leonardo DiCaprio Foundation, il 44enne è impegnato per la protezione dell’ambiente, quindi anche contro il riscaldamento globale. La popstar Miley Cyrus (26), il presentatore americano Ryan Seacrest (44), e gli attori Angelina Jolie (43) e George Clooney (57) sono invece attivi nell’aiuto umanitario e delle minoranze.

Ma le star quanto spendono in beneficenza? E chi di loro ha anche creato una propria fondazione? Scopritelo nella gallery fotografica!

Questo articolo è stato realizzato in vista della Giornata della buona azione. Più informazioni in merito si trovano qui.

Insieme a partner come la Croce Rossa Svizzera e il WWF, Coop lancia la “Giornata della buona azione”. Un appuntamento con cui si vogliono incoraggiare le persone di tutta la Svizzera a fare del bene.

La giornata si terrà per la prima volta il 25 maggio 2019. E anche tu puoi partecipare! Condividi le tue buone azioni sui social media con l’hashtag #GiornataDellaBuonaAzione e sarai fonte d’ispirazione per gli altri!

Tutti i contenuti condivisi e altre informazioni sulla Giornata della buona azione si trovano qui.

20 minuti è media partner.

Depositphotos
Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS People
REGNO UNITO
3 ore
Principe William: «Per non soffrire di ansia, non mettevo le lenti a contatto»
In questo modo non vedeva i volti di coloro che erano giunti per ascoltarlo, ha dichiarato in un'intervista
CANTONE
7 ore
Con “Prendere e partire” degli Eleonor il viaggio si fa in musica
Il trio locarnese ritorna con un singolo a tutta estate davvero irresistibile fra musica pop e cantautorato
ITALIA
16 ore
Verdone contro tutti: attacca colleghi, amici, giornalisti
Alla soglia dei 70 anni l’attore ha fatto un lungo elenco di chi non sopporta più
REGNO UNITO
18 ore
La quarantena secondo Martin Scorsese
Il grande regista ha filmato la sua esperienza e stasera la Bbc lo manderà in onda
LOCARNO
20 ore
James Blunt e Nek confermati per Moon&Stars 2021
I due artisti facevano parte della line-up di quest'anno
STATI UNITI
20 ore
C'è un regista per il film nello spazio con Tom Cruise
Sarà Doug Liman, che ha scritto anche la sceneggiatura
ITALIA
22 ore
Crisi di coppia, lo sfogo di Belen: «Vivo giorni difficili»
La showgirl argentina non fa nomi, ma smentisce l’incontro con Iannone
ITALIA
1 gior
Il tour di Vasco Rossi slitta al 2021
Sono oltre 360'000, fanno sapere gli organizzatori, gli spettatori già "prenotati"
FRANCIA
1 gior
'Lady Lucille', la love story tra Johnny Hallyday e Catherine Deneuve
Avevano entrambi 18 anni quando nacque un'«amicizia amorosa» durata fino alla morte del cantante
STATI UNITI
1 gior
"La passione di Cristo" avrà un sequel
S'intitolerà "The Resurrection" e a dirigerlo sarà sempre Mel Gibson
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile