CANTONE
19.11.18 - 19:000

Volabass torna e arriva a quota quattro

Riecco il vademecum nuovo di zecca investito dell’eroica missione di tenere alto in libreria il vessillo del dialetto ticinese - e delle sue più autentiche espressioni - attraverso il buonumore

BELLINZONA - È disponibile da sabato nelle librerie ticinesi il nuovissimo quarto tomo della fortunata serie: «Volabass 4: fan ‘na pell!» (sottotitolo «Fly low 4: make a pelt!»).

La raccolta illustra alcuni dei più pittoreschi modi di dire del dialetto ticinese, tradotti e spiegati in italiano, francese, tedesco, inglese, spagnolo e – novità nella novità! – persino in romancio.
Ad affiancare i testi plurilingue ci sono le colorate illustrazioni con cui l’autore Christian Demarta raffigura in modo divertente le espressioni vernacolari.

Per citare qualche esempio dal volume fresco di stampa, "l’ha stüdiaa indenta" (espressione che indica chi si è erudito oltralpe) nella traduzione letterale inglese diventa "he studied inside". Nella lingua di Banderas e Cervantes "mes’cia al büter con la ferovia" (unire in un discorso argomenti non correlati) si trasforma in un improbabile "mezclar la mantequilla con el ferrocarril". Per contro l’apparente vicinanza tra il nostro dialetto e il romancio traspare limpida in "inviar ina gronda laschiva", traslazione dell’autoctono "inviaa via ‘na gran bügada" (innescareun’accesa discussione), mentre i più perspicaci riusciranno forse ad indovinare che "c’est un cultivateur de Schtroumpfs" è la curiosa interpretazione del nostrano "l’è un pufatt" (ossia un debitore seriale). Se però vi capitasse di invitare un tedesco ad unirsi all’allegra combriccola per andare assieme a "sich aushosen", siamo proprio sicuri che capirebbe l’esortazione ad andare a "…sbragaa" (far sfrenata baldoria)?

Sulla scia del successo ottenuto dai primi tre volumi ristampati di recente («Volabass e schiva i sass!», «Volabass 2: sta schisch!» e “Volabass trì: mòcala lì!”), il quarto volume ne reitera la
formula sfoderando questa volta un’inedita prefazione di Cito Steiger a sottolineare la new-entry del romancio con il suo inconfondibile “Da Coira l’è tüüüüt!”.

La presentazione ufficiale è prevista per venerdì 14 dicembre alle 18.30 alla Biblioteca Comunale di Grono. Oltre all’autore Christian Demarta, saranno presenti per una simpatica  hiacchierata Isabella Visetti e Nicola Ferretti, “allieva” e “professore” della trasmissione di Rete Uno Dialett in sacocia.

Potrebbe interessarti anche
Tags
volabass
dialetto
TOP NEWS People
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report