USI
04.09.18 - 07:000

Da una start USI un cerotto high-tech per il monitoraggio dei pazienti

Cat M1 è la tecnologia che renderà l’Internet delle cose più rilevante e realizzabile, con costi inferiori e garantendo una connettività affidabile ed efficiente. Ma a che cosa, o a chi, può servire?

La domanda trova risposta non solo presso gli operatori di rete mobile, che con il futuro passaggio allo standard 5G per la telefonia e la trasmissione dati mobili prevedono uno sviluppo importante dell’Internet of Things (IoT), ma anche presso sviluppatori di applicazioni che sfruttano queste tecnologie. È il caso di UbiHealth, un innovativo sistema di controllo da remoto delle funzioni vitali umane basato proprio sulla Cat-M1. Frutto del lavoro di una startup omonima formatasi all’USI, la soluzione è composta da un “cerotto” (patch) che si applica al paziente per raccoglierne i dati biometrici e da una piattaforma software che elabora le informazioni, consentendo così il monitoraggio continuo di pazienti vittime di particolari condizioni cardiovascolari e a rischio di complicazioni. Il sistema offre al medico curante e allo specialista l’accesso in tempo reale alla condizione fisica del proprio paziente, ovunque si trovi, permettendo così di effettuare migliori diagnosi, capire se abbia assunto i farmaci prescritti in maniera regolare e comprendere l’impatto che questi hanno sull’organismo.

UbiHealth è guidata da un gruppo di cinque studenti dell’USI, fra cui il fondatore Jacopo Pelanda Mazza, studente del Master in Management and Informatics, che allo scorso “Start Summit” di San Gallo ha attirato, con questa idea nata proprio sui banchi dell’Università, l’attenzione del gruppo Swisscom. Il settore del cosiddetto Remote patient monitoring interessa infatti diversi operatori di rete, nonché l’utenza finale – pazienti e medici – e, c’è da scommetterci, anche il sistema sanitario in generale. Per altre informazioni: www.usi.ch/it/feeds/8176

TOP NEWS USI
USI
1 anno
Il galateo è ancora di moda
Bon ton, galateo, costume, etichetta, buone maniere… Questi termini fanno pensare ad un passato ormai tramontato. Ma è proprio così?
USI
1 anno
Ingegneria del software da primato
Quando si pensa allo sviluppo di programmi informatici viene subito in mente la blasonata Silicon Valley. Eppure, alcuni dei migliori ricercatori del ramo si trovano proprio qui dietro casa, in Ticino
USI
1 anno
Algoritmi che animeranno i “super-schermi” del futuro
Tra computer, cellulari e tv, i display digitali sono parte integrante della nostra vita
LUGANO
1 anno
Food writing, quando scrivere di cucina unisce i popoli
L'autrice Anissa Helou sarà ospite al LAC il prossimo 17 agosto in occasione del MEM Summer Summit
USI
1 anno
L’acqua e il futuro del Medio Oriente Mediterraneo
Tra le molteplici questioni che caratterizzano il bacino del Mediterraneo e il Medio Oriente ve n'è una molto trasversale, che concerne tutti: l'approvvigionamento idrico
USI
1 anno
Musei sullo spreco e altre idee contro il cibo buttato
Secondo le stime della FAO ogni anno un terzo di tutto il cibo prodotto per il consumo dell'uomo finisce direttamente nella spazzatura. Un problema etico, economico ed ecologico, che divide il mondo
USI
1 anno
Quando la comunicazione digitale ‘va di moda’
Da tempo si parla molto di ‘digital fashion’, ma che cosa significa più precisamente?
USI
1 anno
Società digitale, siamo pronti alla sfida?
Industria 4.0, intelligenza artificiale, big data, digital economy… Per alcuni questi termini sono una minaccia, per altri invece un’opportunità
USI
1 anno
Lugano Banking Day: il futuro, oltre l’e-banking
Cryptocurrency, Blockchain, robo-advisor, high-frequency algorithmic trading ecc. Ma che cosa significano esattamente questi strumenti della finanza, e quali sfide ci pongono?
USI
1 anno
Dall'USI lezioni online aperte a tutti: Dante, turismo e ora, architettura
MOOC, che in inglese sta per Massive Open Online Course, è l’acronimo usato per indicare un corso di livello universitario online e gratuito
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile