SUPSI
24.05.16 - 06:000

Definire il proprio ruolo in un’équipe multidisciplinare

A colloquio con Francesca Gobetti, diplomata Bachelor in Lavoro sociale e vincitrice del Premio TalenThesis 2015

Chi sei?

Mi chiamo Francesca Gobetti, mi sono diplomata in Lavoro Sociale scegliendo l’opzione educatrice.

In qualità di vincitrice del Premio TalenThesis, ci dici cosa rappresenta per te il talento?

Secondo me non esiste un solo e unico talento, ogni persona possiede proprie capacità e potenzialità. Penso che ognuno di noi debba scoprire in cosa è più predisposto, in modo da poter coltivare la propria vocazione e imboccare il sentiero che maggiormente lo potrà rendere felice ed appagato.

Quale tema hai trattato nella tua tesi di laurea e cosa ti ha portato a questa scelta?

Nel mio lavoro di tesi sono partita da un’analisi della presa a carico attuata nel servizio in cui attualmente lavoro (il Centro Residenziale Ingrado), per poi arrivare a trattare temi quali il lavoro in équipe, la co-costruzione di significati condivisi e la collaborazione fra ruoli differenti. Ho deciso di affrontare queste tematiche in quanto opero in un’équipe multidisciplinare all’interno della quale non è sempre evidente capire che ruolo si ha e che cosa si può o si deve fare.

Di cosa ti occupi attualmente e quali sono le tue prospettive professionali?

Da agosto lavoro come educatrice presso il Centro Residenziale Ingrado di Cagiallo e, in parallelo, collaboro con la Fondazione San Gottardo, conosciuta nel 2013 tramite uno degli stage previsti dalla formazione. Per il futuro a lungo termine non ho ancora un’idea definita; in progetto c’è sicuramente l’idea di continuare a studiare, pur mantenendomi attiva professionalmente.

C’è una passione che ti accompagna nella vita e che pensi porterai con te anche in futuro?

Leggere. Leggo da quando sono bambina, è una passione che ho e, penso, avrò sempre. I libri permettono la scoperta di altri mondi, di realtà che magari non avevamo neanche immaginato.

TOP NEWS Supsi
SUPSI
1 anno
L’ingegneria civile, un sostegno per il prossimo
Intervista a Urim Qovanaj, laureando in ingegneria civile SUPSI
SUPSI
1 anno
«Creare e vivere un personaggio sul palco»
Intervista a Saskia Simonet, studentessa Bachelor presso l'Accademia Teatro Dimitri di Verscio
SUPSI
1 anno
La sharing economy al servizio degli utenti
Intervista a Fiorenzo Comini, fondatore di Jumparu, realtà che sta crescendo all’interno dello Startup Garage, un progetto promosso dal Dipartimento tecnologie innovative della SUPSI
SUPSI
1 anno
Gli spazi informali come luogo dell'apprendimento
Intervista a Alicia Maggi, studentessa al secondo anno del Bachelor of Science SUPSI in Lavoro sociale
SUPSI
1 anno
L'importanza di far scoprire i musei ai ragazzi
Intervista a Fosca Bugada, studentessa del Master in Insegnamento per il livello secondario I presso il Dipartimento formazione e apprendimento
SUPSI
1 anno
Così è nata l'idea di "istruire" il pubblico prima dei concerti
Intervista a Marta Meszaros, studentessa del Conservatorio della Svizzera italiana
SUPSI
1 anno
Ogni giorno, la migliore versione di me stessa
Intervista a Alessandra Contu, studentessa Bachelor in Architettura d'interni SUPSI
SUPSI
1 anno
David Melendy. Non si è mai terminato di formarsi
Intervista a David Melendy, attore clown diplomato all'Accademia Teatro Dimitri
Supsi
1 anno
L’Ingegneria gestionale è l’unione perfetta tra matematica ed economia
Intervista a Eleonora Cavaterra, studentessa di Ingegneria gestionale alla SUPSI
SUPSI
1 anno
Con la passione si realizzano i sogni
Intervista ad Alessandro Pagliuca, studente Bachelor in Architettura SUPSI
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile