Keystone
LUGANO
22.10.18 - 07:000

Le paure che non ti aspetti

Dalla paura per gli specchi a quella per le porte girevoli. Anche le star non sono immuni

 

Le fobie sono delle paure intense e irrazionali legate a una situazione, un oggetto o uno stimolo specifico. Solitamente, sono legate a delle esperienze e, soprattutto, al timore di subirne un danno. Sono personali ed estremamente angoscianti per chi ne soffre ma possono incontrare incomprensione e anche ilarità in chi non ne soffre. Ve ne sono alcune molto conosciute come quella dei cani (cinofobia), la paura dell’acqua (idrofobia), la paura dei serpenti (ofidiofobia) o dell’altezza (acrofobia), ma ve ne sono anche talune meno comuni e alcune non evidenti ai più.

Si dice che Quentin Tarantino soffra follemente di “musofobia”, che consiste nella paura dei topi; “L’ammazzavampiri” Sarah Michelle Gellar non può avvicinarsi ai cimiteri (coimetrofobia) e avrebbe paura di essere sepolta viva (una forma di claustrofobia); ne è angosciata anche Uma Thurman. Si dice che Tom Cruise e Leonardo di Caprio soffrano di fobia sociale (la paura del giudizio negativo e di sbagliare davanti agli altri), che è la paura intensa e pervasiva di trovarsi in una particolare situazione sociale. Diverse persone temono di volare (pteromeranofobia), come Jennifer Aniston e Stanley Kubrik. Orlando Bloom avrebbe il terrore dei maiali (suinofobia), Hilary Duff dello sporco (misofobia), Matthew McConaughey delle porte girevoli (orbitagerafobia) e Nicole Kidman delle farfalle (lepidotterofobia).

Pamela Anderson soffre di “catoptrofobia”, ovvero la fobia degli specchi, non riesce a rivedere la sua immagine nemmeno sullo schermo; in un’intervista al Daily Mail ha ammesso che «Non mi piacciono gli specchi e non mi guardo in televisione; se capita, faccio spegnere o esco dalla stanza».

Roberto Ballerini, psicoterapeuta FSP, ASI-ADOC

TOP NEWS Storie di ossessioni
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile