Fotolia
ASI-ADOC
13.02.17 - 07:000

Ossessionato dal fisico perfetto. È il "dramma" del vigoressico

Nella società attuale sempre di più è in aumento, particolarmente negli uomini, il desiderio e la ricerca di una fisicità perfetta, tonica, muscolosa.

In genere sono persone sensibili, ma anche critiche ed intolleranti verso qualsiasi piccola imperfezione. A.S., imprenditore di trent’anni, attivo in Ticino, è entrato in una spirale della ricerca ossessiva di una perfezione fisica. Ha iniziato a passare sempre più tempo in palestra, nelle saune, nei wellness.

Ha sviluppato una ricerca concitata per tutti i prodotti alimentari peculiari per raggiungere e mantenere la perfezione fisica. Progressivamente nella sua vita vi è stata una compromissione delle diverse aree di funzionamento, da quella lavorativa a quella sociale ed finanziaria. Ciò nonostante A.S. continua a sentirsi insoddisfatto per il proprio corpo, nonostante l’eccesso di tempo investito negli esercizi fisici e nell’alimentazione a discapito del lavoro e delle relazioni. Dal lato psicologico coloro che sono affetti dalla vigoressia spesso utilizzano l’iperinvestimento nella ricerca di una massa muscolare perfetta, per compensare una struttura deficitaria di se stessi. Gli elementi psicologici alla base della vigoressia spesso si fondano sulla bassa autostima personale e sul desiderio di essere accettati dalla società, attraverso il veicolo della massa muscolare significativa, piuttosto che attraverso la propria personalità. Fra i vari rischi vi è quello di un’evoluzione in un vero e proprio disturbo ossessivo-compulsivo. Le persone affette da questo disturbo possono essere aiutate tramite un sostegno psicoterapico che possa sostenerli a ritrovare la propria autostima e la propria valorizzazione, limitando l’iperinvestimento nel proprio fisico e ritornando a vivere un senso di accettazione e riappartenenza al proprio mondo personale,sociale e relazionale.


Dr. med. Michele Mattia Presidente asi-adoc
Asi-adoc
Presidente Dr. Michele Mattia
Viale San Salvatore, 7
6902 Paradiso
www.liberalamente.ch
mail: info@liberalamente.ch

L’Asi-adoc è una associazione che si occupa di promuovere la conoscenza, la prevenzione e la cura dei disturbi ansiosi, dei disturbi depressivi e dei disturbi ossessivi compulsivi. L’associazione promuove i suoi scopi attraverso corsi e giornate pubbliche per la popolazione e seminari per gli specialisti.

TOP NEWS Storie di ossessioni
STORIE DI OSSESSIONI
1 anno
L'obiettivo è proteggere, ma a volte i genitori generano ansia
Una donna spiega come le esperienze e i rapporti vissuti da piccola sotto il tetto familiare l'abbiano condizionata. Ora ha iniziato un percorso di psicoterapia cognitivo comportamentale
STORIE DI OSSESSIONI
1 anno
Raffaele e la paura di essere felice, ecco la nuova fobia del 21esimo secolo
Si chiama cherofobia. Rifuggire la felicità per il timore che subito dopo possa accadere qualcosa di terrificante
Storie di ossessioni
1 anno
Io, l'Alzheimer e... tanta solitudine
La storia di una donna che si è ritrovata a dover curare da sola il marito, e ha trovato sostegno negli incontri Caffè Alzheimer
LUGANO
1 anno
Se mi lasci, muoio!
Un marito spiega la situazione che vive ogni giorno, quando la moglie si allontana anche solo per un attimo. Si tratta di disturbo d'ansia da separazione
LUGANO
1 anno
Le paure che non ti aspetti
Dalla paura per gli specchi a quella per le porte girevoli. Anche le star non sono immuni
LUGANO
1 anno
E se ci liberassimo dei nostri pregiudizi?
Eleonora ha dovuto dire ad un ragazzo eritreo che l'appartamento che voleva affittargli non era più disponibile. La risposta l'ha spiazzata
LUGANO
1 anno
L'anoressia è contagiosa?
Michelle ha 15 anni, e pesa 15 chili in meno del dovuto. Ora anche sua mamma ha perso peso. La parola dello psicoterapeuta
LUGANO
1 anno
L'allergia ai ricordi esiste, parola di psichiatra
Katiusha non riusciva ad elaborare una storia ormai finita da anni, e tra i sintomi presentava anche reazioni allergiche e pruriti
LUGANO
1 anno
Si può vivere con la fobia sociale?
Tra le persone che ne soffrono figurano anche attori famosi, come Robert de Niro e Jennifer Lawrence
LUGANO
1 anno
Amore ideale o amore reale?
La storia di Anna, che aveva idealizzato il suo ex ragazzo, e questo condizionava la sua vita. Grazie ad una terapia è riuscita a riappropriarsi della propria vita
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile