PROGETTO GORILLA
19.11.14 - 06:000

Airolo: non solo piste da sci, ma molto di più

Uno sguardo dietro le quinte della stazione sciistica di Airolo.

 

La stagione sciistica è alle porte e, fra una prima spolverata di neve e un ultimo saluto al tiepido sole, abbiamo chiesto a Sergio Gianolli, responsabile markenting, di svelarci qualche curiosità sulle Funivie Airolo.

Cosa offre una stazione sciistica come Airolo?

"È una stazione sciistica adatta a tutti. Per i principianti c’è un comodo tappeto mobile per risalire le piste, poi abbiamo una nutrita squadra di maestri di sci e piste per ogni tipo di sciatore: dal meno capace al più esperto, in pista o fuori pista (a completa responsabilità dello sciatore)".

Come ci si orienta sulle piste? Come sono segnalati i gradi di difficoltà?

"Le piste hanno tre colori: blu, rosso e nero, dalla più semplice alla più difficile. Inoltre alla partenza degli impianti ogni percorso è indicato con un numero e con il relativo colore con il grado di difficoltà. È importante orientarsi già alla partenza e capire, prendendo un determinato impianto di risalita, su quale pista ci si andrebbe a trovare. Questo vale soprattutto per i meno capaci, che possono ritrovarsi su una pista nera e aver difficoltà nel rientrare".

È cambiato qualche cosa fra gli sciatori di oggi e quelli di 20 anni fa?

"Oggi, grazie ai nuovi tipi di sci, sciare è diventato molto più semplice e veloce. Con i carvin si possono raggiungere velocità importanti, ed è sulla frenata che si possono riscontrare i problemi maggiori. Per contro però la convivenza fra sciatori e snowboarder è migliorata, anche se c’è da dire che i secondi sulle piste sono diminuiti parecchio".

A livello di neve si sono notati dei cambiamenti importanti negli ultimi anni?

"Non parlerei tanto della neve in sé, ma è cambiata soprattutto la meteo. Si può passare da siccità estreme a 3 metri di neve in poco tempo. L’anno scorso per esempio ha nevicato solo a fine dicembre, mentre oggi ci ritroviamo già con la neve sufficiente per preparare il fondo alla nuova stagione".

Quali difficoltà ci possono essere a preparare le piste?

"Le preparazione delle piste non termina mai. D'estate si tolgono i sassi e si coprono i buchi più grandi poi, con la prima neve, si comincia a preparare il fondo, sia con neve fresca che con neve artificiale (sempre sia sufficientemente freddo), il quale dovrà durare fino alla primavera successiva. Se poi si considera che ad Airolo abbiamo 30 chilometri di piste da preparare, mettendo bandierine, segnaletica, protezioni eccetera, è facile intuire il tempo e l’impegno necessari per aprire una stagione invernale".

SKI EVENT GORILLA: lunedì 12 gennaio 2015 dalle 8h30 alle 13h30 presso la stazione sciistica di Airolo si svolgerà lo Ski Event Gorilla. A questo esclusivissimo evento posso partecipare tutte le classi ticinesi con allievi di età compresa tra 12 e 18 anni.  Il termine di partecipazione è previsto per il 14 dicembre 2014, inseguito, saranno estratte a sorte due fortunatissime classi! Non perdere tempo! Partecipa per ancora più Huga Huga! Iscriviti subito su schtifti.ch/it/gorilla-ski/

 

TOP NEWS Progetto Gorilla
Copyright ©2017 - Ticinonline S.A.  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report