PRO JUVENTUTE
16.11.12 - 07:000
Aggiornamento : 12.11.14 - 06:47

I ragazzi che si prendono cura dei ragazzi

Gli adulti fanno abbastanza per i giovani?

LUGANO. Giovani che fanno qualcosa per i giovani. Sembrerebbe una favola, ma è una realtà; una splendida realtà che sembrerebbe negli ultimi tempi consolidarsi sempre di più. Ci sono giovani che mettono a disposizione il loro tempo durante le vacanze scolastiche e – pare – all’insaputa di tutti (vedi quello che succede, ad esempio, nelle colonie estive di vacanza) o durante i fine settimana (ciò che succede, altro esempio, nel mondo dello scoutismo) o, ancora, nel doposcuola.

Oppure per dei progetti – come quello riportato nei giorni scorsi dagli spazi (molto più reali che virtuali) di tio.ch - che ha visto protagonista il gruppo rap dei Karma Krew che con il singolo "Cambieremo il mondo" si è prestato a dar man forte – e competente! – all’azione educativa dell’Associazione “Dona un sorriso”. Questi – sono solo alcuni, s’intende – sono fulgidi esempi di come ci si possa prendere cura dei giovani, ciascuno secondo le proprie possibilità.

Troppo spesso, però, è proprio il mondo degli adulti a sottrarsi (consapevolmente o meno, poco importa) a questa responsabilità. Se dei giovani, in mezzo a mille difficoltà, riescono ad occuparsi dei propri coetanei, o addirittura dei più piccini, come si può spiegare il fatto che molti adulti (ancora troppi, fatte salve alcune lodevolissime eccezioni) con mezzi infinitamente maggiori non adempiono, in maniera magari coraggiosa, ma ragionata e sistematica, alla cura e all’educazione dei propri ragazzi fuori dalla scuola? Non lo si può spiegare, nemmeno con la scusa che “i quattrini non ci sono”.

In effetti si tratta solo porsi questa semplice questione: cosa vuol dire, nel concreto, che i ragazzi sono il nostro futuro? 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Pro Juventute
PRO JUVENTUTE
1 anno
Buon anno e... arrivederci!
Non è un addio. Siamo partiti alla metà del 2012 e da allora abbiamo lavorato, settimanalmente per informare e riflettere sulle questioni legate alle politiche dell'infanzia e della gioventù
PRO JUVENTUTE
1 anno
Per Natale un solo desiderio: non risparmiare sui giovani
Le politiche giovanili rappresentano una forma di ricchezza sulle quali troppo spesso si tende a "tagliare"
PRO JUVENTUTE
1 anno
Cosa rimarrà di noi dopo che il processo di digitalizzazione sarà cominciato?
La futura situazione, ancora tutta da definire, offre lo spunto per pensare a quello che invece rimane fuori dalla digitalizzazione
Pro Juventute
1 anno
Le festività come un'importante e divertente occasione di esperienza educativa
L'importante è che tali ricorrenze non si sostituiscano a noi e che non diventino un modo per cercar di far banalmente quadrare i conti, magari in rosso, nella contabilità affettiva
PRO JUVENTUTE
1 anno
La parola ai giovani
I ragazzi hanno sempre inventato e sviluppato parole nuove, mettendocele a disposizione affinché i nostri ragionamenti siano ancora più profondi di quanto fino ad oggi siano stati
PRO JUVENTUTE
1 anno
La rabbia dei giovani
Oggi i ragazzi non sono in grado di riconoscere le emozioni, e di gestirle in modo adeguato
CANTONE
1 anno
Educazione per i giovani: «I genitori sono liberi di scegliere?»
Una riflessione sul grado di libertà delle famiglie e sulla pressione che queste subiscono dall'esterno
PRO JUVENTUTE
1 anno
L'educazione è ovunque
Che piaccia o no, siamo tutti un modello di educazione. Nessuno può tirarsi indietro
PRO JUVENTUTE
1 anno
Capire fino in fondo il valore dell'infanzia e della gioventù
Spesso le politiche giovanili vengono sostenute perché sono un aiuto alle politiche familiari, e non perché importanti in quanto tali
PRO JUVENTUTE
1 anno
Una storia a lieto fine
Immaginiamo cosa possiamo fare per i ragazzi e facciamolo
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile