Tipress
PRO JUVENTUTE
12.04.18 - 07:000

Quando l'arte è per tutti... o quasi

Emblematico il caso di Piazza Grande a Locarno. Apparentemente sembrano essere gesti marginali, ma in verità hanno un grande effetto sull'educazione dei nostri ragazzi

 

Il tema dei fenicotteri in educazione è una novità… A cosa abbiamo potuto assistere, come adulti e giovani della Svizzera italiana, che in questi giorni hanno – diciamo – tenuto d'occhio Piazza Grande? Avantutto ad un'istallazione artistica, che personalmente reputo geniale (e all'ideatore di questa esperienza, Oppy De Bernardo, va a mio parere riconosciuto senz'alcun dubbio): con poco (pochissimo) e un'eccellente idea abbiamo potuto gustare per alcuni giorni di piacere, di discussione e, magari, abbiamo anche potuto rifletterci su in qualche modo.

Di sicuro, abbiamo l'occasione però anche di riflettere sulla coda di questa esperienza, che ci obbliga a porci una domanda, e la risposta non è facile: perché portarsi via da Piazza Grande 7, 8, magari 10 salvagenti?

Le risposte possono essere davvero molte: i nipotini, i figli, gli amici, il fatto che le cose gratuite hanno – inutile negarlo – il loro fascino, e mille altri motivi.

Il finale di questa esperienza doveva però essere anche un altro: a beneficiarne dovevano essere moltissimi bambini, e tutti lo sapevamo. Come mai allora (ma questo discorso vale anche in mille altre occasioni) si scivola così facilmente da un piano della collettività (il beneficio che, davvero, molti bambini avrebbero potuto trarre da questo evento) ad uno del privato (uno o due… o cinque salvagente per mio figlio)? La risposta non è davvero facile, e non la si può mettere via soltanto con qualcosa del tipo "è un atto di egoismo…". No, non credo. Immagino invece che ci sia un'idea di educazione (e quindi anche di società) che deve essere discussa e approfondita, anche partendo da quanto tutti i mondi che stanno attorno all'educazione (e l'arte è uno di questi) ci offre.

Quanto di bello è avvenuto in Piazza Grande ci aiuterà quindi a riflettere anche su quelli che, apparentemente, sembrano essere gesti marginali ma che hanno in verità un grosso effetto sull'educazione dei nostri ragazzi.

Articolo di Ilario Lodi, Responsabile Pro Juventute Svizzera italiana
 

TOP NEWS Pro Juventute
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report