Fotolia
PRO JUVENTUTE
01.02.18 - 07:000

L'importanza dei giudizi per fare il punto della situazione

La valutazione da parte dei docenti non è cosa da poco, poiché esistono almeno due filosofie ben distinte

 

È tempo di giudizi. La scuola ha fatto il suo lavoro; i ragazzi che la frequentano anche. Ed ora si fa un punto alla situazione il quale, il più delle volte, non è che una verifica di quanto già si conosce.

A volte, però, capita che arrivi la sorpresa (ma, anche qui, sorpresa solo fino a un certo punto), e può anche essere non piacevole. In ogni caso, la reazione di alcune famiglie è decisa e puntuale: bisogna tirare i remi in barca. Lo si fa e, poi, le cose si risolvono.

L'aspetto che condivido è quello della – chiamiamola così, tanto per capirci – valutazione che i docenti formulano nei confronti degli allievi. E valutare non è cosa da poco, poiché ci sono almeno due filosofie ben distinte che sottendono a questo atto (in materia scolastica, almeno). La prima è quella legata ad un'oggettività legata – diciamo – ai fatti: si valutano gli studenti secondo un metro che è uguale per tutti; ciò allo scopo, proprio, di non commettere degli errori di tipo soggettivo che potrebbero portare a delle ingiustizie. La seconda, invece, è quella legata al giovane che si valuta, che è oggettivo in sé e che ha un valore assoluto in sé, nel suo percorso di crescita; ad essere valutato è quindi quest'ultimo, in relazione al giovane stesso, un percorso quindi diverso allievo per allievo, e necessitante un sistema di valutazione differente per ogni allievo. Qual è quello giusto; meglio: qual è quello più carico di senso? La risposta non è facile, ed ognuno evoca la propria filosofia educativa per portare il proprio contributo alla discussione.
Che si adotti un sistema o l'altro, ecco ancora una volta l'importanza della scuola e di chi ci lavora: mettere le famiglie e i giovani nelle condizioni di poter fare il punto alla situazione, in un modo o nell'altro, a proposito dell'educazione dei propri figli. Non è cosa da poco.

Articolo di Ilario Lodi, Responsabile Pro Juventute Svizzera italiana

TOP NEWS Pro Juventute
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile