Foto Dreamstime
A scuola di accoglienza
LOCARNO
05.08.19 - 08:000

La Polizia e l’arte dell’accoglienza turistica

Sicurezza e protezione sì, ma anche informazione e empatia

LOCARNO – Ore 21.00: mi trovo nella Rotonda di Locarno, la grande rotatoria di Locarno, per recarmi ai tradizionali fuochi d’artificio. Vorrei procedere verso l’autosilo situato nella zona pedonale: una transenna blocca il passaggio di poche centinaia di metri per raggiungere la destinazione. L’agente: proceda e faccia come tutti gli altri (due chilometri tra le vie del quartiere nuovo). Certamente, e lo faccio. Ma un po’ di buon senso. Ore 22.00: un turista domanda a un ausiliario (in buon tedesco) dove si svolge la festa. Risposta: siamo in Ticino, qui si parla italiano. Mah, un po’ di buona volontà e di considerazione per il ‘ruolo’ turistico e di accoglienza che ognuno di noi ricopre tutti i giorni. Viviamo in una zona prettamente turistica.

Credo che tutti abbiamo capito quanto importante sia il turismo per la nostra economia. Sicuramente il turismo è cambiato, si è evoluto, rinnovato e modificato, ma il concetto di ospitalità rimane ed è assolutamente fondamentale. È la base del lavoro turistico, del servizio e del viaggiare. La si può insegnare, ma è anche una dote. L’ospitalità è ricevere, coinvolgere gli ospiti, farli sentire a proprio agio, far conoscere il nostro territorio, le nostre tradizioni e la nostra storia. Non c’è miglior complimento di un ringraziamento da parte dell’ospite di averlo fatto sentire coccolato e accudito. Questo ospite ritornerà e sarà un valido ambasciatore del luogo visitato, delle esperienze che ha vissuto e delle persone che ha conosciuto. Non è importante il lusso o un luogo meraviglioso o famoso e riconosciuto nel mondo, l’ospitalità è a prescindere da tutto questo, è legato alla disponibilità ad aiutare il prossimo, in modo particolare il turistica di passaggio nella nostra regione.

Il mio non è uno sfogo e non vuole essere una critica generalizzata a tutto il corpo e al lavoro (eccellente) svolto dalla Polizia quotidianamente nei nostri comuni. Si tratta solo di sottolineare l’importanza di riconoscersi anche nel ruolo di un operatore turistico empatico e disponibile.

 

Testo a cura di Claudio Rossetti

Contatto: newsblog@viaggirossetti.ch 

ULTIME NOTIZIE Viaggi & Turismo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile