LOCARNO
26.03.18 - 15:080

Dal Lago Maggiore a Venezia in gommone

Serata informativa al Teatro del Gatto di Ascona

 

LOCARNO - Avere un’idea non è difficile, sviluppare un progetto e mantenerlo per una durata di dieci anni è invece più arduo. Due Locarnesi, il promotore Claudio Rossetti e il fotografo Massimo Pedrazzini, nel 2007 hanno voluto affrontare una sfida: raggiungere il mare di Venezia sulle vie navigabili. Hanno affrontato mille difficoltà ma ce l’hanno fatta. Ne è nato un trekking culturale, quello che comunemente viene chiamo l’Ascona-Venezia. In questi anni sono stati oltre duecento i naviganti di acqua dolce e salmastra che hanno raggiunto la destinazione accompagnati dalla guida Fabio Bella. Da undici anni due gioielli del turismo sono legate dall’acqua e dall’innovazione.

Su iniziativa dell’agenzia immobiliare Assofide di Locarno saranno dedicate a questo progetto due serate al Teatro del Gatto di Ascona: mercoledì 28 marzo e 4 aprile (con inizio alle ore 20). Per l’occasione sarà proiettato il documentario della RSI “In viaggio con l’acqua” di Romano Venziani. «Fin da piccolo, sognavo di viaggiare sull’acqua dalle Alpi al mare. Avevo “progettato” un’insolita imbarcazione, una zattera con tavolato in assi, sorretta da sei bidoni. Avevo anche immaginato di dotarla di una minuscola capanna, che poteva servirmi da ricovero per la notte. Avevo si e no 10-11 anni, d’allora in poi però il progetto è rimasto disegnato sul vecchio foglio di carta, finito chissà dove, e col tempo ho dimenticato il mio sogno di navigatore fluviale. Mi è tornato alla mente proprio in occasione di questo viaggio, a cui ho avuto il piacere di partecipare» ci svela il regista e giornalista della RSI.

Assieme ad un gruppo di “moderni argonauti”, accompagnato da Luciano Paltenghi (autore delle immagini e del montaggio) e da Luca Maccanetti (tecnico del suono) Venziani ha realizzato un filmato che racconta, sulle onde dell’acqua, l’avventura di nove giorni dalle Alpi al Mare. Cinquanta minuti di immagini, interviste, riflessioni e sensazioni vissute dai partecipanti e permette a tutti di vivere, anche se solo indirettamente, questa sensazionale esperienza. «Un progetto semplice, che ha saputo concretizzare un’idea, maturare e consolidarsi con il tempo. Avvicinare realtà completamente diverse, Venezia la Serenissima, la Regina dell’Adriatico, alla nostra piccola ma preziosa Perla del Lago Maggiore. Farlo partendo dall’elemento che caratterizza entrambe, in modo diverso, ma comunque determinante: l’acqua» conclude Stefano Steiger, Municipale di Ascona. Per iscrizioni telefonare al numero 091 7521752 (posti limitati).

Testo a cura di Claudio Rossetti

Link utile: www.viaggirossetti.ch

ULTIME NOTIZIE Viaggi & Turismo
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report