TiAffitto
VERITÀ IMMOBILIARI
03.11.20 - 14:420

Quel faccino che ti cambia la vita… e la casa

Un figlio e la necessità di traslocare: come non farsi travolgere dallo stress

La nascita di un figlio è un evento capace di sconvolgere, in positivo ovviamente, la vita di qualunque coppia. 

Alla incommensurabile gioia che porta l’accogliere una nuova vita in famiglia, però, segue anche una serie di problemi di ordine pratico che molto spesso risultano sconosciuti ai neogenitori.

Molti di questi problemi riguardano un’unica questione: lo spazio. 

Durante il periodo di gravidanza, la futura mamma e il futuro papà possono pensare a fare spazio alla culla o al fasciatoio, ma entrambi possono solo lontanamente immaginare che i vestiti del bebè, i pannolini, il passeggino, il box e tutta una lunga serie di altri oggetti finiranno per invadere ogni stanza della loro casa. 

E se il bimbo ha la fortuna di avere vicino dei nonni o degli zii, beh state certi che la casa dei neogenitori sarà presto sommersa da una marea di giocattoli, pupazzi e altre diavolerie progettate per sollazzare il pupo. 

Insomma, la nascita di un bebè è direttamente proporzionale alla riduzione dello spazio dell’abitazione dedicato alle esigenze di mamma e papà. 

Spesso i neogenitori se ne accorgono troppo tardi, quando il bebè è già nato e la pioggia di oggetti - necessari o meno - per la sua quotidianità e felicità è già diventata incalzante. 

In questo contesto, cercare una nuova casa, più grande, è la cosa più giusta da fare. 

Ma l’ovvia spinta a trovare una nuova abitazione viene frenata da un fattore potente: lo stress. 

Quando si lavora e si bada ad un piccolo essere umano, infatti, ci si sente enormemente sotto pressione e spesso senza energie. 

I pianti notturni, i cambi di pannolino e le poppate sottraggono tempo e dilatano la sensazione di stanchezza, rendendola quasi uno stato perenne di fiacchezza. 

In queste condizioni per i neogenitori diventa davvero complicato trovare le energie e la lucidità per cercare una nuova casa. 

Quando si arriva distrutti la sera, dopo la pappa, e il piccolo s’è finalmente addormentato, l’ultima cosa che il papà o la mamma desiderano fare è prendere il pc, il tablet o peggio ancora lo smartphone e mettersi a navigare in quel mare in tempesta fatto di annunci immobiliari, documenti o richieste di lettere di raccomandazioni. 

Lasciare perdere, rimandando la soluzione del problema e dunque prolungandone gli effetti negativi, è la cosa più semplice da fare. 

Come uscirne? La via più facile è affidarsi a dei professionisti. 

Per una coppia di neogenitori un agente immobiliare affidabile e premuroso può risultare utile come una baby-sitter che tiene d’occhio il bambino mentre si schiaccia un sonnellino ristoratore. 

Messa sotto pressione e sotto stress, alla coppia basta un solo incontro o ancora più semplicemente una breve conversazione telefonica con l’agente di fiducia per potergli affidare non solo i parametri di ricerca attraverso i quali individuare una nuova abitazione, ma anche il compito di mettere insieme tutta la documentazione necessaria per finalizzare l’affitto. 

L’agente immobiliare ha dunque una missione duplice: trovare casa e sollevare i neogenitori da ulteriore stress, permettendo loro di dedicarsi alla costruzione di un nuovo equilibrio familiare, messo a soqquadro dal gioioso e chiassoso arrivo del piccolo bebè. 

Ne avevamo parlato in altri articoli, all’interno di TiAffitto e ViverTi lavorano instancabili e ambiziosissime mamme.

Sappiamo quindi benissimo entrare in empatia con famiglie e giovani genitori alle prese con un neonato ed una nuova abitazione.

Conosciamo che tipo di spazi servono ad una famiglia per crescere felicemente e serenamente e in genere cerchiamo di aiutare e sollevare il carico di stress rispettando i tempi delle visite e individuando solo oggetti realmente corrispondenti alla ricerca.
Con in nostri video interni, inoltre, è possibile effettuare un realistico e utile virtual tour spesso evitando un inutile dispendio di tempo.

La nostra professione punta ad essere una figura che aiuta e solleva dai carichi che entrambe le facce di una locazione hanno e siamo pronti e desiderosi di accontentare e coccolare ogni cliente.

In questo periodo più che mai l’empatia e l’aiuto reciproco sono ciò che serve per uscire da un periodo storico senza precedenti, migliori di ieri.

Se vuoi una mamma che ti aiuti a sgravarti almeno dall’impegno della nuova casa, chiamaci allo +41 91 921 24 28 oppure +41 78 404 56 75.

TiAffitto

ULTIME NOTIZIE Verità immobiliari
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile