Immobili
Veicoli
Freepik / Dmitry
Target
11.01.22 - 16:470

Che cos’è il Design Thinking e come può migliorare la nostra attività

Il pensiero creativo ci aiuta a sviluppare idee innovative e a testarne il successo, prima di immetterle sul mercato

Che cos’è il Design Thinking?

Si tratta di un processo iterativo - che fa leva, quindi, su un metodo suddiviso in fasi e contraddistinto da test e verifiche - volto alla risoluzione di problemi più o meno complessi mediante la gestione creativa. In buona sostanza, una volta intercettati e compresi bisogni da soddisfare e obiettivi da raggiungere, si passa all’elaborazione, la sperimentazione e la verifica di soluzioni innovative (e talvolta fuori dagli schemi) fino all’individuazione della soluzione maggiormente adatta al profilo cui è destinata. Chiaramente, criteri di fattibilità e sostenibilità economica - da definire a monte – rappresentano dei passaggi imprescindibili.

 

Perché può essere utile per un’azienda?

Un approccio strategico basato sul Design Thinking può risultare indispensabile per comprendere a fondo le esigenze dei clienti con i quali ci si sta interfacciando e per concepire delle soluzioni su misura per loro. L'utente finale è il focus dell'intero processo: il prodotto/servizio da realizzare non è altro che la risposta concreta ai desideri della persona, che, pertanto, devono essere innanzitutto ascoltati e capiti. Va da sé che un business calibrato sulle reali necessità degli utenti, soddisfatte grazie allo sviluppo di prodotti e servizi nuovi e innovativi risulta spesso essere più competitivo ed efficace.

 

Come si può attuare concretamente una strategia di Design Thinking?

1. Puntare sull’empatia
Il primo passo di una strategia di Design Thinking è ovviamente quello di osservare, ascoltare e studiare il cliente, attraverso il contatto diretto o per mezzo di questionari, al fine di reperire quante più informazioni utili su di lui e sulle sue necessità.

2. Definire il problema
Una volta raccolti questi dati, bisogna saperli interpretare adeguatamente per definire il problema incontrato dall'utente: mettendosi nei suoi panni, e tenendo conto di tutti i fattori coinvolti nella sua esperienza d'acquisto, è possibile tradurre i suoi bisogni in una soluzione tangibile e innovativa.

3. Elaborare idee e possibili soluzioni
Acquisita un'ampia conoscenza del cliente e del suo problema, il team di lavoro può iniziare a elaborare delle potenziali soluzioni. A tale scopo, può essere utile ricorrere a delle sessioni di brainstorming: stimolando il flusso libero e incondizionato dei pensieri, è possibile raccogliere e confrontare tante idee – possibilmente tutte differenti tra loro - aumentando così le probabilità di intercettare quella più adatta al caso specifico.

4. Realizzare prototipi
È in questa fase che le idee precedentemente concettualizzate cominciano a prendere forma: queste vengono trasformate in un prodotto, o meglio nel prototipo del prodotto finale, un passaggio che consente di verificare, nel concreto, la soluzione proposta, che può così essere confermata o rielaborata più e più volte.

5. Testare e implementare
Il risultato ottenuto viene, infine, testato sull'utente: si tratta del momento cruciale del Design Thinking. I feedback ricevuti, infatti, sono essenziali per poter confermare, perfezionare o ripensare totalmente l'idea, coerentemente con la natura iterativa e costante di questo processo creativo.

 

Grazie a questo approccio, le aziende possono migliorare notevolmente i propri risultati e, di conseguenza, la propria competitività: le attività di marketing digitale possono aiutare a realizzare, nel miglior modo possibile, la fase di test sul mercato, compiendo velocemente molte iterazioni e raccogliendo feedback assolutamente necessari a comprendere l’efficacia della soluzione prototipata. Se siete interessati a utilizzare questo modello per la vostra attività e necessitate di un supporto strategico e procedurale, contattateci: saremo lieti di iniziare a instradarvi mediante una consulenza gratuita.

 

Articolo a cura di Linkfloyd Sagl, agenzia di marketing e comunicazione in Ticino.

ULTIME NOTIZIE Target
Target
4 gior
LinkedIn come (e meglio) di Clubhouse: al via le “Sale Audio”
Una funzione con cui ‘trasmettere’ le competenze al proprio network e rafforzare il proprio brand personale o d’azienda
Target
1 sett
I brand della moda puntano al Metaverso: le sfilate immersive saranno una realtà?
Parte la corsa ad accaparrarsi terreni virtuali, per edificare luoghi in cui fare promozione alle aziende… e vendere
Target
1 sett
10 cose da sapere per scegliere un dominio efficace per il nostro sito web
Il giusto nome, indirizzo o URL, che dir si voglia, può essere determinante per la buona riuscita di un progetto online
Target
2 sett
Come realizzare un podcast che attiri e coinvolga i tuoi potenziali clienti
«Con parole e suoni crei l'atmosfera giusta per dar voce al tuo brand, fidelizzando l'ascoltatore». Ecco alcuni consigli
Target
3 sett
Catturare l'attenzione in soli 6 secondi: alla scoperta delle Bumper Ads
È possibile intercettare il proprio target utilizzando brevissimi video su YouTube? Certamente: vediamo come
Target
3 sett
Come sfruttare TikTok per il personal branding
Far diventare il social più amato dai giovanissimi una vetrina per mostrare le proprie competenze divertendosi
Target
4 sett
Programmazione No-Code: cos'è e come sfruttarla per la propria attività
Realizzare siti, app e chat senza ricorrere a sviluppatori professionisti può dare vantaggi… ma non sempre!
TARGET
1 mese
Elogio dell’e-mail: dal 1971, al servizio del marketing
TARGET
1 mese
Copywriting: come entrare in sintonia con chi ci legge
Target
1 mese
Facebook combatte le discriminazioni del pubblico target
Cambio di targeting per il settore immobiliare con l'avvento del pubblico delle inserzioni speciali.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile