Immobili
Veicoli
Deposit
Target
20.12.21 - 18:100

Programmazione No-Code: cos'è e come sfruttarla per la propria attività

Realizzare siti, app e chat senza ricorrere a sviluppatori professionisti può dare vantaggi… ma non sempre!

Che cos’è la Programmazione No-Code

Probabilmente sarà capitato anche a qualcuno tra voi di ipotizzare lo sviluppo di un'app, di un marketplace o di un sito web, e magari di dover fare i conti con la mancanza di competenze tecniche in materia di programmazione per lo sviluppo di software: d'ora in avanti, questo potrebbe non essere più un problema insormontabile.

La Programmazione No-Code, infatti, consente di realizzare, attraverso delle apposite piattaforme di sviluppo, varie tipologie di applicazioni e software senza dover scrivere una sola riga di codice. Com'è possibile? Le piattaforme di sviluppo no-code utilizzano un approccio basato sul drag and drop, cioè su un meccanismo che permette all'utente di posizionare i vari elementi all'interno di schemi prestabiliti semplicemente spostando il cursore del mouse o, nel caso di dispositivi mobili, il proprio dito.

 

Come sviluppare soluzioni performanti grazie alla Programmazione No-Code

Il principale merito di questo strumento è quello di aver reso la programmazione molto più accessibile e “democratica” rispetto al passato: oggi chiunque può idealmente realizzare un prodotto o un servizio digitale senza avere necessariamente una formazione tecnica alle spalle.

Tuttavia, disporre degli strumenti giusti non è sufficiente. Che si tratti di programmazione tradizionale o di programmazione no-code, una corretta progettazione è l'elemento imprescindibile per la realizzazione di un prodotto performante. È fondamentale, infatti, analizzare preventivamente ogni singolo dettaglio in funzione dell'impatto che potrebbe avere sul risultato finale: un'app o un sito web progettati in maniera sommaria, o incompatibile con gli standard delle piattaforme di sviluppo impiegate, risulterebbero, inevitabilmente, poco, se non per nulla funzionali.

Un altro accorgimento di cui bisogna tener conto, per avere una resa ottimale, è quello di ridurre al minimo gli elementi, cioè quelle porzioni di codice – in questo caso già scritto - da inserire all'interno della piattaforma. Qualunque componente non strettamente necessario, infatti, rischierebbe di inficiare le prestazioni del prodotto, a causa dei limiti propri di questo tipo di programmazione. Sì, perché il No Code-Programming, se da una parte garantisce efficienza in termini di tempo e di costi, dall’altra presenta il grosso svantaggio di potersi basare su risorse limitate e non sempre adeguate al raggiungimento di qualunque obiettivo.

Sebbene, grazie alla possibilità di sviluppare dei prodotti per mezzo di piattaforme semplici da utilizzare, il No-Code abbia segnato una svolta considerevole nel mondo digitale, non si può di certo pensare che possa sostituire integralmente la programmazione tradizionale, a cura di sviluppatori professionisti.

Il lavoro di questi ultimi, infatti, non riguarda esclusivamente la scrittura del codice, ma anche, anzi soprattutto, la progettazione a monte, la diagnostica e la risoluzione di problemi che potrebbero presentarsi durante la fase di sviluppo. In alcuni casi, invece, è richiesta la scrittura di codici da parte di un esperto per personalizzare un prodotto che, altrimenti, sarebbe condizionato da un’eccessiva schematicità e dalle risorse limitate delle piattaforme.

È per questa ragione che può essere utile la guida di esperti del settore, che possano aiutarvi, direttamente o attraverso una formazione nell’ambito, a migliorare la vostra presenza online e i vostri risultati.

Contattateci: saremo lieti di fornirvi una nostra consulenza gratuita.

 

Articolo a cura di Linkfloyd Sagl, agenzia di marketing e comunicazione in Ticino.

ULTIME NOTIZIE Target
Target
5 gior
Il nostro marketing è un buon investimento o uno spreco di soldi? Come capirlo
La risposta è nei dati, che vanno raccolti e interpretati nel modo giusto. Ci svela di più l’esperta Veronica Contini
Target
1 sett
Comunicazione politica e marketing elettorale: come “costruire” candidati, partiti e opinioni
È possibile, oggi, orientare i voti come fossero acquisti? Ecco cosa ne pensano gli esperti Longobardi, Rizzo e Motisi
Target
1 sett
La triade del marketing sanitario: specializzarsi, informare, misurare
L’esperto Carlo Finocchi ci illustra come medici e altri professionisti della salute possono acquisire nuovi pazienti.
Target
2 sett
Come costruire una ricerca di mercato: i primi passi per farlo
Valentina Romagnoni, docente SUPSI DEASS, ci spiega come e perché rilevare qualità e quantità di un pubblico obiettivo
Target
2 sett
Come rendere un’impresa sostenibile, misurarne l’impatto e fare green marketing sul serio
Consigli pratici per preservare l’ambiente e al contempo migliorare la reputazione e i risultati economici
Target
3 sett
I Reels sbarcano su Facebook: 3 trucchi per trasformarli in opportunità di business
Ecco come il noto formato per i contenuti funziona sul social più popolato, e come utilizzarlo al meglio
Target
3 sett
Percentuali in cambio di vendite: che cos’è e come funziona l’Affiliate Marketing
Credibilità, forza della community, competenze SEO: guadagnare sui ricavi altrui è possibile – ovviamente – anche online
Target
4 sett
Raggiungere giovani e ragazzi con il marketing: alla scoperta della Generazione Z
Ecco, in breve, interessi, pregi e paure che accomunano i nati intorno al 2000, tra adolescenti e giovani professionisti
Target
1 mese
La differenza tra Metaverso, AR, Filtri e Ologrammi? Questione di… realtà
Scopriamo le tipologie di realtà estesa (aumentata, virtuale, mista) e le loro potenziali applicazioni al marketing
Target
1 mese
Associazioni e no-profit: strumenti gratuiti per ottenere visibilità e donazioni online
Google, YouTube e Facebook agevolano l’attività di marketing di chi fa beneficenza o ha scopi sociali. Ecco come.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile