Unsplash / Jacob Owens
TARGET
03.12.20 - 08:300

YouTube Director Mix: personalizzare le inserzioni video ora è alla portata di tutti

Video pubblicitari adattati ad ogni utente in pochi clic: che cos’è e come funziona il rivoluzionario tool di Google

Non è solo il motore di ricerca più utilizzato al Mondo, ma crea e promuove strumenti intuitivi ed efficaci per chi vuol vendere online: da sempre, e in particolar modo nei mesi della pandemia, Google dimostra ogni giorno di essere in ascolto dei propri utenti. Non soltanto di coloro che lo usano ogni giorno per ottenere informazioni, ma anche di chi lo adopera per ragioni professionali, legate all’attività di retailing.

Da Google Ads, a Google My Business, a Google Shopping, a Google Discovery, sono molte le opzioni che i commercianti e gli addetti al web marketing possono percorrere per garantire visibilità al proprio brand sulla piattaforma online più nota del globo. E, con il tempo, ad esse si sono aggiunte anche veri e propri tool creativi, che non solo offrono la possibilità di collocare e promuovere in rete delle inserzioni PPC super-targetizzate, ma permettono pure di lavorare sotto il profilo del visual/video editing, in particolare sulle ads destinate all’altrettanto celebre portale di ricerca video YouTube, sempre di proprietà di Big G.

L’ultima novità riguarda proprio questo, e si chiama YouTube Director Mix, creato da Google per agevolare e stimolare la fantasia degli inserzionisti video, andando incontro alle loro esigenze e migliorando al contempo la qualità media dei filmati presentati al pubblico.

Vediamo insieme che cos’è, a cosa serve e come funziona.

 

Che cos’è YouTube Director Mix?

Il presupposto da cui nasce YouTube Director Mix è proprio la necessità di ottenere una perfetta “targetizzazione” delle inserzioni video: pressoché in ogni piattaforma digitale che prevede degli annunci sponsorizzati, è possibile creare ads specifiche per specifici gruppi di pubblico.
Ciò significherebbe tuttavia creare inserzioni differenti da zero, con pubblici appositamente scremati per ogni sponsorizzazione.

Director Mix, quantomeno per le video ads su YouTube, si propone di facilitare questo processo: attraverso questo strumento, infatti, è possibile far sì che alcuni elementi dell’inserzione si modifichino automaticamente in base all’audience che la dovrà visionare.

Tali personalizzazioni possono essere stabilite in fase di produzione, ma anche quando l’annuncio è già stato pubblicato, attraverso delle modalità di aggiornamento dirette che permettono di rimaneggiare i contenuti proprio su Director Mix.

 

Come funziona YouTube Director Mix?

Una volta ideato un video-annuncio generico, attraverso Director Mix si possono rendere intercambiabili tutti gli elementi principali: i testi che vi compaiono, le immagini di sfondo, i suoni e le musiche che accompagnano l’inserzione e anche delle porzioni del video stesso, se il montaggio prevede più sequenze.

Vagliate tutte queste possibilità, le occasioni si moltiplicano con naturalezza: cambiare il testo significa poterlo adattare, ad esempio, in varie lingue, o ancora abbinare con più facilità voice-over diversi. Cambiarne le immagini e l’estetica generale potrà adattarsi ai gusti e alle priorità di diversi tipi di utenti, mentre si potranno prevedere delle varianti a tempo determinato, in caso avessimo in programma degli sconti o il lancio di prodotti a edizione limitata.

 

Chi lo ha già utilizzato con successo

Alcuni grandi brand si sono già cimentati efficacemente con l’utilizzo di questo tool. Gli Universal Studios, ad esempio, hanno organizzato una serie di inserzioni personalizzate in occasione dell’uscita del film d’animazione “The Grinch”: secondo la strategia prevista, sulla base delle queries inserite su YouTube dagli utenti, questi ultimi si sono trovati ad affrontare i commenti sgradevoli del personaggio, che criticava la loro mancanza di originalità ad ogni ricerca su Mariah Carey o sulla ricetta del tradizionale eggnog. Il tutto, naturalmente, nel periodo natalizio.

Il famosissimo fashion-shop online Yoox, invece, ha realizzato degli annunci con degli sconti, rendendo i prodotti più popolari della piattaforma oggetto di “trappole” a cui gli utenti assistevano a rotazione: una borsa che rischia di essere fusa dalla lava, un vestito nella pericolosa traiettoria di una motosega, una pochette in procinto di essere distrutta nella morsa di due ferri da stiro incandescenti. Come salvare questi stupendi articoli? L’utente è messo di fronte a una scelta: attendere la fine dell’annuncio o “skippare” la pubblicità, perdendo occasione di usufruire dello sconto, oppure fare tap sul pulsante “Acquista ora”. Un modo divertente, originale e interattivo per promuovere il marchio e stimolare le vendite: a campagna conclusa, Yoox ha registrato 310.000 visite provenienti da Youtube e venduto 1.715 articoli di lusso, tra i più costosi del suo inventario.

 

Con spirito di iniziativa e la giusta creatività, l’intuitività offerta da YouTube Director Mix apre a molteplici possibilità per essere versatili, efficaci e perfino divertenti: è ormai una prerogativa, infatti, dover far presa sull’attenzione degli utenti, sulla cui base le visualizzazioni possono divenire interazioni e, infine, lead o vendite.

Per poter utilizzare al meglio questa e altre piattaforme, tuttavia, è anche necessario conoscere più nel dettaglio le basi tecniche e strategiche del video marketing online. Per andare davvero a segno e raggiungere gli obiettivi che ci poniamo, è spesso necessario, quindi, appoggiarsi, anche parzialmente, a degli esperti del settore. Anche noi possiamo aiutarti in tal senso, e da subito: se vorrai contattaci per una consulenza gratuita, saremo felici di presentarci, di ascoltarti e di offrirti soluzioni in grado di migliorare concretamente il tuo business mediante il digitale.

 

Articolo a cura di Linkfloyd Sagl, agenzia di marketing e comunicazione in Ticino.

ULTIME NOTIZIE Target
Target
4 gior
Digital Marketing, i trend del 2022 / 1 – L’implacabile ascesa dei Creator
Chi crea contenuti e influenza comunità di consumatori piccole, solide e specifiche avrà sempre più potere. Ecco perché
Target
1 sett
La corsa di Instagram contro TikTok: ufficiale l’estensione delle Stories a 1 minuto
Un’ottima notizia per chi le utilizza e vuole evitare la frammentazione dovuta alla durata massima di 15 secondi
Target
2 sett
Travel blogger e influencer: che cosa fanno e quanto sono efficaci nel promuovere il territorio
«Non vendiamo: raccontiamo e siamo credibili. Così influenziamo gli utenti». Ne abbiamo parlato con Veronica Crocitti
Target
2 sett
Come sfruttare il principio di scarsità, una delle leve di marketing più potenti
Paura di perdere un’occasione: perché disponibilità e tempo limitati ci fanno ritenere indispensabili prodotti e servizi
Target
3 sett
8 errori che ostacolano il posizionamento del vostro sito su Google
Sottovalutare alcune regole SEO incide sul valore attribuito alle pagine come risposta alle ricerche degli utenti
Target
3 sett
Più lavoro per gli indipendenti: LinkedIn lancia Service Marketplace
Pensato per professionisti e aziende di consulenza B2B, permetterà di trovare opportunità professionali a breve termine
Target
1 mese
Marketing per il turismo e gli alberghi: errori, opportunità, scenari futuri
«Gli ospiti sono al centro. Ma non tutti lo hanno ancora capito». Stefano Mazzamuto ci svela i nuovi trend del settore
Target
1 mese
La svolta di Instagram: ora chiunque potrà inserire i link nelle Stories
Finisce l’era dell’esclusività, dello “Swipe Up” e dei 10mila follower necessari a collegarle con un contenuto esterno
Target
1 mese
Postare su Instagram da pc: ora (finalmente) sarà possibile per tutti
Dopo Creator Studio per pagine e account business, arriva l’attesissimo Instagram Desktop Posting
Target
1 mese
Addio alle pagine dei risultati di Google: arriva lo scorrimento continuo
Quanto servirà adesso posizionarsi al meglio sui motori di ricerca, e come cambieranno le tecniche SEO per riuscirci?
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile