LUGANO
05.12.18 - 07:000

Come i social media stanno consacrando i brand del lusso e della moda

Le esperienze digitali stanno rivoluzionando il significato del lusso: ecco come le aziende del settore fanno sognare i propri followers sui social media

 

Il lusso è la necessità che inizia dove finisce il bisogno”, parola di Gabrielle Bonheur Chanel, per tutti Coco Chanel.

Se tutti potessero entrare da Gucci e acquistare una borsa, ovviamente il marchio smetterebbe di esercitare il proprio fascino su coloro i quali desiderano avere qualcosa in più, possedere qualcosa cui altri non possano arrivare. Stimolare questo desiderio e questa ambizione facendoli diventare necessità è un obiettivo che è possibile raggiungere anche attraverso una comunicazione brillante e strategica sui social media. I brand che vale la pena seguire online sono numerosi. Ne abbiamo selezionati 5, prima di presentarli però vediamo quali elementi li accomunano.

Il primo tra tutti: la comunicazione del lusso è sempre stata incentrata sullo storytelling. Avete mai visto la pubblicità di un profumo che parlasse della fragranza? Si tratta sempre, piuttosto, di un racconto che evoca i desideri che i consumatori vorrebbero – e potrebbero - esaudire, se usassero i prodotti del brand. I luoghi naturali della narrazione digitale sono i social media, ed è appunto lì che il lusso riesce a comunicare al meglio.

Un’altra caratteristica comune dell’attività social dei maggiori marchi di moda, gioielli, cosmetica e automobili si esprime nell'utilizzo promozionale degli influencers digitali. Instagrammers, vloggers e bloggers vengono sempre più spesso preferiti come testimonial rispetto alle celebrità tradizionali. Questi influencers consentono ai marchi di lusso di parlare (e farlo in modo privilegiato) a fasce di pubblico altrimenti irraggiungibili, stabilendo con loro connessioni autentiche e redditizie, quantomeno sul piano dell’immagine.

Vediamo allora 5 tra i più popolari e ricercati brand di lusso, le loro iniziative di social media marketing, il coinvolgimento generato, campagne memorabili e tutto ciò che contribuisce alla loro popolarità.

 

GUCCI
Gucci è stato il marchio di moda più ricercato al mondo, su Google, nel 2017 e nel 2018, e questa non è una sorpresa, perché le vendite e la quota di mercato del brand italiano sono in fortissima crescita.
Specie tra i millennials, le persone nate tra gli anni Ottanta e gli anni Novanta del Novecento: un investimento preciso, considerato che si prevede che entro il 2025 saranno queste persone ad avere il 50% della quota del mercato del lusso.

Gucci è impegnato su tutte le piattaforme social. Da Facebook (17 milioni) a Twitter (5,5 milioni), da Instagram (30 milioni) a YouTube (230 mila), a Pinterest (200 mila) e Snapchat. Mescolando immagini eccentriche e lusso non convenzionale, Gucci sfrutta l'amore dei millennials per i contenuti visivi. Lo stile e la rivisitazione delle immagini social di Gucci sono esempi fondamentali di come la moda di lusso possa adattarsi bene all'era digitale e al mercato guidato dai consumatori. L'account Instagram è un perfetto esempio della nuova visione estetica di Gucci e di come abbia ristabilito il suo posizionamento come uno dei marchi di moda di lusso più influenti al mondo.

 

DIOR
Anche la casa francese negli ultimi anni ha investito moltissimo sui social media. Alcuni prodotti ne hanno decretato il successo, su tutti la famosa t-shirt " We Should All Be Feminists” (dovremmo esser tutti femministi), capace di coniugare stile e un messaggio sociale di alta rilevanza e interesse. Lo slogan “J’adior”, poi, ha sempre una fortissima presa e versatilità che, abbinata a uno stile visivo impeccabile e una cura alle immagini davvero social-friendly, ha fatto di Dior il brand di moda che ha ottenuto i migliori risultati su Instagram nel 2017.

 

BULGARI
Bulgari è uno dei brand di moda più fantasiosi e innovativi in assoluto. Cosa lo differenzia? Prima di tutto la personalizzazione geografica: Bulgari adatta le sue campagne ai diversi mercati locali collaborando con reti di influencers del posto. Poi, è semplicemente eccellente nel saper promuovere il suo impegno sociale: la sua campagna #SeeMyWish (guarda il mio desiderio) ha inviato le persone a pubblicare un selfie a occhi chiusi o a condividere il video promozionale di Bulgari. A ogni condivisione sarebbe corrisposta una donazione a Save the Children: un trionfo planetario.

 

LANCOME
Lancôme è il primo e unico marchio di lusso unicamente dedicato alla bellezza presente nell’elenco dei 15 brand di lusso più popolari online.

Un risultato raggiunto attraverso un volume enorme di contenuti editoriali e storytelling testuale, fotografico e video. Una caratterizzazione chiara e innovativa che ha portato il marchio a sopravanzare con enorme distacco i propri competitor. Tra le collaborazioni di maggiore successo della casa francese c’è quella con Estée Lalonde, una delle più famose star di YouTube che, solo per il video di lancio della campagna La Vie est Belle, ha prodotto 1,5 milioni di visualizzazioni!

 

CHANEL
Abbiamo iniziato con una citazione della sua fondatrice, dunque concludiamo la top 5 segnalando l’attività social del suo brand: l’intramontabile Chanel. Si tratta, in assoluto, del marchio di lusso con i più vasto seguito social che sfiora i 70 milioni di persone sommando tutte le piattaforme. Leader assoluto della narrazione del lusso attraverso immagini sensazionali e video coinvolgenti, Chanel
accompagna tutto questo con testimonial di altissima fascia, tutorial di stile ed eleganza e una rubrica (#InsideChanel) che accompagna i fan alla scoperta di un brand leggendario, dalla sua fondazione ai giorni nostri.

Vuoi posizionare il tuo brand nella parte alta / di lusso del mercato? Possiamo aiutarti a costruire uno storytelling digitale che consolidi la tua decisione agli occhi del pubblico. Contattaci per una CONSULENZA GRATUITA PERSONALIZZATA!

Articolo a cura di Linkfloyd Sagl, agenzia di marketing e comunicazione in Ticino.

ULTIME NOTIZIE Target
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report